lunedì 30 gennaio 2017

Live Wine 2017, Milano

Live Wine 2017
3^ edizione
Oltre 160 vignaioli italiani e internazionali presentano vini artigianali, autentici e di qualità.
Un evento dove è possibile degustare tutti i vini presenti con il solo biglietto d'ingresso di € 20 (comprensivo di calice e catalogo degli espositori) acquistabile all'ingresso del Palazzo del Ghiaccio.
I visitatori hanno la possibilità di acquistare le bottiglie direttamente dai produttori.
Tasting with over 160 Italian and international producers presenting their authentic, artisanal, high quality wines. An event where you can taste all wines presented with one single entry ticket. Tickets can be purchased at the entry gates of Palazzo del Ghiaccio for € 20 and include a wine glass and a catalogue of all exhibitors. Visitors have the opportunity to buy bottles directly from the producers.

LIVE WINE 2017
Salone Internazionale del Vino Artigianale
Palazzo del Ghiaccio, via G.B. Piranesi, 14 Milano

Sabato 18 febbraio 2017 dalle ore 10.00 alle ore 20.00 (chiusura ingresso ore 19.00).
Domenica 19 febbraio 2017 dalle ore 10.00 alle ore 19.00 (chiusura ingresso ore 18.00).

Biglietto d'ingresso € 16,50 singolo giornaliero in prevendita online fino al 5 febbraio 2017.
€ 20,00 singolo giornaliero acquistato in fiera.
Soci AIS € 13,50 singolo giornaliero in prevendita online fino al 5 febbraio 2017.
€ 16,00 singolo giornaliero acquistato in fiera presentando la tessera associativa AIS.
Nel costo del biglietto è incluso il calice di degustazione, il catalogo degli espositori e il diritto a degustare tutti i vini presentati.

Info, espositori, degustazioni guidate a cura di Possibilia Editore:
web: http://www.livewine.it/it/
email: info@livewine.it

sabato 28 gennaio 2017

Cesena in Bolla 2017, terza edizione

“Cesena in Bolla” lunedì 6 febbraio 2017 al Teatro Verdi.
Le bollicine di qualità di oltre 50 cantine italiane e non, sposano il meglio della gastronomia del territorio.
Degustazione aperta a tutti di eccellenze Spumantistiche con 52 Produttori, 150 Etichette provenienti da 10 regioni d'Italia e qualche sorpresina dall'estero.
Presenti anche 10 "corner-food" di elevata qualità con la collaborazione dello Show-Cooking di Casta Impianti, insieme ai prodotti AIA food&catering, Centrale del Latte di Cesena e Babbi di Cesena prodotti per gelaterie.
Laboratorio gratuito dell'Olio Extravergine, gestito dalla Tenuta Pennita di Gianluca Tumidei su prenotazione al 393 4749101.
La manifestazione è organizzata da Taste Production (società che promuove aziende enologiche e produttori alimentari in collaborazione con professionisti del settore) con il patrocinio del Comune di Cesena.
Sede: Teatro Verdi, via Sostegni 13, Cesena (FC)
Orari: 15,00 / 22,00
Ingresso: € 18 con calice e portacalice, 5 degustazioni di bollicine + 3 ticket food.
Prevendite ingresso e tavoli: tel. 347 1355083.
Web: www.cesenainbolla.com

giovedì 26 gennaio 2017

Chef on the Road a Porto San Giorgio

Un aperitivo differente!
Domenica 29 gennaio 2017 fa tappa a Porto San Giorgio (Fm)
Chef on the road”.
Dalle ore 18, allo chalet Stella Adriatica, degustazione d’autore con cinque finger food dello chef Daniele Citeroni abbinati ai vini di
Tenuta La Riserva di Castel di Lama (Ap).
Cucina d’autore, abbinamenti cibo-vino e musica dal vivo: domenica 29 gennaio farà tappa allo chalet Stella Adriatica di Porto San Giorgio (Lungomare A. Gramsci, 27) “Chef on the road”, il format ideato dall’associazione Picenum Tour www.picenumtour.it per promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio.
A partire dalle ore 18 lo chef Daniele Citeroni dell’Osteria Ophis di Offida (Ap) www.osteriaophis.com proporrà cinque originali finger food – cornetto e cappuccino, baccalà scarola e cicerchia, pollo&Oriente, vitello pane e sedano rapa, come un Funghetto offidano – abbinandoli a due vini biologici di Tenuta La Riserva di Castel di Lama (Ap) www.tenutalariserva.it o alle Bibite Paoletti di Ascoli Piceno www.paolettibibite.it

Prezzo biglietto € 20 comprende: ingresso ristorante, 2 calici di vino, 5 Finger Food, musica live.
Possibilità di richiedere bis di vino e/o cibo € 3 per calice di vino, € 3 per ogni singolo Finger Food.

L’evento è a numero chiuso, prenotazione obbligatoria al 324.5938465 (riferimento Marco) oppure all'email picenumtour@gmail.com

martedì 24 gennaio 2017

Offida rosso Doc '03 Esperanto, Ciù Ciù winery

Abbiamo testato questa vecchia annata di Offida Rosso Doc Esperanto prodotto da Società Agricola Ciù Ciù, azienda marchigiana di importanti dimensioni, estesa su circa 180 ettari per una produzione media annua di 700.000 bottiglie, con sede in Contrada Ciafone ad Offida (Ap).
Occorre premettere quanto segue.
La Doc Offida, istituita con DM del 23/05/2001, fu approvata a Docg con DM del 15/06/2011 successivamente modificato nel novembre dello stesso anno. La nuova normativa del 2011 ha previsto tre tipologie, Offida Passerina, Offida Pecorino, Offida Rosso, mentre ha escluso Passerina nelle tipologie Passito, Vin Santo e Spumante. Sono inoltre state cambiate in senso restrittivo, le disposizioni in materia di resa quintali/ettaro e uva/vino. Per quanto riguarda la tipologia Offida Rosso, sono state modificate le percentuali minime delle uve che concorrono nella composizione dell'uvaggio: la Doc prevedeva Montepulciano minimo 50% e Cabernet Sauvignon minimo 30%, la Docg prevede Montepulciano minimo 85% più eventuali altre uve a bacca rossa a saldo, ponendosi in questo modo a tutela dell'autoctono.
Note di degustazione:
Ottenuto da uve Montepulciano 70% e Cabernet Sauvignon 30% vinificate separatamente, affinato in barrique, sottoposto ad un periodo d'invecchiamento complessivo di 30 mesi di cui almeno 6 in bottiglia, si presenta alla vista di color marrone scuro con unghia aranciata e abbondante residuo sul fondo.
Corredo aromatico profondo e complesso, laddove l'amarena in confettura vira decisamente su sentori terziari di liquirizia e torrefazione, su quelli di corteccia e tartufati del vino d'antan.  
Procede sulla medesima falsariga al gusto: ricco ed austero.
La marasca e la confettura sono ormai sovrastate da espressioni empireumatiche, caffè espresso, accenni ossidativi, reviviscenze speziate e cioccolatose, con tannino esuberante in chiusura.
Ci regala emozioni di vino da meditazione; lo cogliamo infatti nell'atto in cui intraprende la fase calante dell'arco evolutivo, laddove le note piraziniche e ossidative circoscrivono le soluzioni d'abbinamento, ma accentuano i caratteri meditativi.
Quest'annata può accompagnare preparazioni di carne ben strutturate, le lunghe cotture, i brasati.
Offida Doc rosso '03 Esperanto - alcool 14,5% - circa € 20
Società Agricola Ciù Ciù
contrada Ciafone 106, Offida (AP)
web: www.ciuciuvini.it

post correlato:
http://contrada-ciafone-localita-smaria-in-carro-offida-ripatransone.html

sabato 21 gennaio 2017

Presentazione Tipicità Fermo, 25^ Edizione.

Milano: la casa dei comuni lancia Tipicità 2017.
L’edizione n. 25 presentata nella sede Anci Lombardia in via Rovello a Milano.
A Fermo, dal 4 al 6 marzo, il Festival del gusto fa venticinque.
Tipicità 2017: assaggia il futuro buono!
Cibi di alta gamma, creatività & manualità, territori a confronto.
Tutto in un weekend!
C’è un futuro diverso, ma possibile?
Tipicità crede di sì!
Al Fermo Forum, si rinnova l’appuntamento con il Festival che propone tutte le sfaccettature del benessere e del buon vivere.
Oltre 90 eventi per un weekend da vivere intensamente a contatto con i sapori, le proposte turistico-esperienziali e le grandi griffe del Made in Marche, a confronto con altre comunità italiane ed estere, per la manifestazione proposta dal Comune di Fermo insieme a molti enti locali ed imprese attente al valore delle identità e dei territori.
Wine & food al centro della scena, con un padiglione dedicato alle prelibatezze marchigiane, dai monti al mare, passando per i sapori delle colline.
Aree espositive, un biogarden con i gusti introvabili della biodiversità e poi vini autoctoni, birre artigianali ed un’area dedicata alle produzioni biologiche.
Per gourmet e food lovers, in programma coinvolgenti cooking&talk-show in Accademia, tra personaggi noti e grandi chef, per testare i sapori locali proposti in preparazioni inconsuete.
Esperienza Territori: un “Grand Tour” per conoscere luoghi insoliti ed inaspettati, delle Marche in primis, ma anche delle Piccole Italie, quelle al di fuori dei grandi circuiti, ricche di piccoli incanti e grandi sapori, insieme a confronti con altre realtà mondiali, dalla Cina a Dubai.
Negli spazi attrezzati dei Teatri dei Sapori un intenso susseguirsi di presentazioni con degustazione per “assaggiare” i territori, narrati in modalità “live” dagli stessi creatori delle prelibatezze.
Art&Genius: suggestivo percorso tra le suadenti creazioni del Made in Marche, terra del “saper fare” nella quale la manualità si fonde con un’inesauribile creatività.
Ci saranno artigiani depositari e “tramandatori” di sapienze antiche, realtà innovative proiettate nel mondo del 4.0, creatori di moda pronti ad incantare con dimostrazioni in diretta delle produzioni di alta gamma.
E la sera il viaggio prosegue con Tipicità in the City, nella stupenda cornice del centro storico di Fermo, con eventi ed animazioni fino a tarda sera.
Speciali proposte week end e la possibilità di acquistare direttamente negli outlet, consentiranno a ciascuno di creare la sua personale esperienza di “futuro buono”… tailor made, ovvero su misura!
Orario di apertura:
Sabato 4 e Domenica 5: ore 9:30-21:00
Lunedì 6: ore 10:00-20:00
Info e Sede espositiva: Fermo Forum, Via G. Agnelli 8/12, Fermo.
Tel. 0734/225237
e-mail: info@tipicita.it
Biglietto d’ingresso: € 8,00.
Tutte le notizie pratiche sono reperibili all’indirizzo web: www.tipicita.it

giovedì 19 gennaio 2017

Anteprima Amarone 2017, Verona

Anteprima Amarone è il più importante evento dedicato al Re dei vini della Valpolicella.
In occasione della 14esima edizione, in programma il 29 e 30 gennaio 2017 presso Palazzo della Gran Guardia a Verona, le aziende partecipanti presenteranno alla stampa, agli operatori di settore e agli eno-appassionati l'annata 2013.
Oltre all'annata 2013, gli ospiti avranno la possibilità di degustare una selezione di annate precedenti, curata dalle aziende.
Palazzo della Gran Guardia, Piazza Bra, 37121 Verona
- 28 gennaio 2017 - evento inaugurale chiuso al pubblico, dedicato a stampa e media - dalle 9:00 alle 17:00
- 29 gennaio 2017 - evento aperto al pubblico - dalle 10:00 alle 19:00
- 30 gennaio 2017 - evento riservato agli operatori di settore - dalle 10:00 alle 17:00

Biglietto di ingresso*: 30 euro (*25 euro con acquisto online)
Biglietto acquistabile online su www.anteprimaamarone.it oppure, in base alla disponibilità, all'entrata del Palazzo della Gran Guardia durante i giorni dell'evento.

lunedì 16 gennaio 2017

Vinitaly 2017, aggiornamento info, logistica, eventi.

Appuntamento a Verona dal 9 al 12 aprile 2017.
In contemporanea Sol&Agrifood ed Enolitech.
A Vinitaly le cantine scelgono di valorizzare la propria identità.
Riconferma quasi totale delle aziende singole e nuovi espositori, layout rivisto e ampliato per Piemonte, Toscana, Sardegna e Vininternational: sono queste alcune novità del 2017.
Da gennaio attivo per le aziende il servizio di invito degli operatori esteri.
Aperte le iscrizioni ai concorsi di Sol&Agrifood e Vinitaly.
Verona, 10 gennaio 2017 – Aziende vitivinicole già al lavoro per la prossima edizione di Vinitaly, in programma dal 9 al 12 aprile 2017 (www.vinitaly.com).
Proprio dalla conferma quasi totale delle iscrizioni delle singole imprese presenti lo scorso anno e dal numero di new entry, arriva il primo segnale della dinamicità del settore enologico italiano.
Ed è quello, inequivocabile, di una maggiore propensione ad investire in prima persona nella partecipazione alla fiera con stand individuali, marchio e stile riconoscibili.
«Per essere attrattivi nei confronti degli espositori – dice Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – abbiamo messo in campo negli ultimi anni nuovi servizi e progressivi rinnovamenti dei padiglioni, che già per l’edizione 2017 garantiscono più spazio per aumentare il numero di cantine, con un miglioramento complessivo del layout del quartiere fieristico. Inoltre, il piano industriale del prossimo quadriennio di Veronafiere – prosegue Mantovani – destina 72 milioni su 94 al miglioramento delle infrastrutture di quartiere, alla digital transformation e alla costruzione di parcheggi per oltre 3.000 posti auto».
Più spazio e un nuovo padiglione.
Cresce il Piemonte, grazie all’ampliamento e al restyling del padiglione 10: un miglioramento che incontra le esigenze di accogliere le richieste di nuovi espositori e dall’altro per alcune cantine di posizionarsi all’interno della propria area geografica di riferimento.
Aumentano l’area espositiva anche i produttori della Sardegna nel padiglione 8, quello che ospita i saloni speciali Vinitalybio e Vivit-Vigne Vignaioli Terroir e della collettiva Fivi (Federazione italiana vignaioli indipendenti).
Novità pure per Toscana e Vininternational, con la creazione di un grande spazio espositivo di circa 4.000 metri quadrati che sostituisce le due tensostrutture separate allestite fino all’edizione 2016.
Modifiche al layout e nuovi arrivi.
«Il rinnovamento del layout - sottolinea Gianni Bruno, area manager di Vinitaly - permette ad alcune aziende di collocare il proprio stand nel padiglione della propria regione o ad alcune di rientrare con una partecipazione importante e di immagine».
Tra i nuovi arrivi, per la prima volta a Vininternational cantine da Usa e Regno Unito, che si aggiungono alla collettiva spagnola realizzata in collaborazione con Icex e agli espositori di Svizzera, Francia, Azerbaijan, Georgia, Croazia, Argentina, Portogallo, Australia e Sudafrica.
Per i buyer esteri il servizio free badge e incontri b2b con Taste & Buy.
Da gennaio sarà operativo per gli espositori il servizio di invito degli operatori esteri tramite Vinitaly, con invio dei free badge per l’ingresso gratuito.
Attivato nel 2016, ha dato immediatamente ottimi riscontri, facilitando la gestione degli inviti da parte della aziende e migliorando la qualità degli operatori, grazie alle verifiche effettuate direttamente dalla Fiera.
Per il b2b puro, confermata l’iniziativa Taste & Buy, che organizza incontri tra i buyer esteri dell’incoming realizzato direttamente da Vinitaly e le aziende espositrici, la cui richiesta di partecipazione cresce di anno in anno.
Tanti appuntamenti prima di Vinitaly.
A precedere il salone veronese molte le iniziative realizzate sotto il marchio di Vinitaly, pensate per promuovere i vini e offrire strumenti di marketing alle migliori aziende.
A fare da filo conduttore, tra gennaio e marzo, le tappe di Vinitaly International a San Francisco, New York, Miami, Houston e a Chengdu in Cina (www.vinitalyinternational.com/calendar).
In programma l’1 marzo il Concorso Internazionale Packaging, mentre dal 31 marzo al 2 aprile torna il 5 Star Wines Award con in contemporanea il primo giorno (31 marzo) il premio Wine without Walls, dedicato ai vini senza solfiti o con un contenuto non superiore a 40 mg/l (per tutte le competizioni iscrizioni aperte sul sito www.vinitaly.com).
Alla vigilia di Vinitaly, l’8 aprile, in calendario il grand tasting OperaWine (www.operawine.it le aziende e i vini del 2017) a cura di Vinitaly International, preceduto dal 4 all’8 aprile dal corso di certificazione della Vinitaly International Academy (www.vinitalyinternational.com/vinitaly-international-academy).
Sol&Agrifood ed Enolitech.
In contemporanea con Vinitaly si svolge Sol&Agrifood (www.solagrifood.com), preceduto dal 15 al 20 febbraio da Sol d’Oro Emisfero Nord e, nei giorni del 20 e 21 febbraio, dagli Evoo Days, la nuova iniziativa di formazione e informazione dedicata agli operatori della filiera dell’olio extravergine di oliva.
Con Vinitaly anche Enolitech (www.enolitech.it), da quest’anno ancora più integrato con i padiglioni di Vinitaly, grazie a un ulteriore avvicinamento del padiglione F che lo ospita al padiglione del Piemonte (pad. 10).
Affari in fiera, wine lover in città.
I 29.000 wine lover del 2016 trovano anche nel 2017 il loro spazio di degustazione, cultura del vino e convivialità a Vinitaly and the City, da venerdì 7 a martedì 11 aprile.
Dopo il potenziamento dello scorso anno del fuori salone, con un programma ampliato e più diffuso nei luoghi storici della città, Veronafiere riconferma la volontà di tenere nettamente separati i momenti b2c da quelli b2b nel quartiere fieristico.
Viabilità.
L’obiettivo di una mobilità sostenibile in termini di efficienza e ambientali verrà perseguito rafforzando i servizi di trasferimento tra i parcheggi scambiatori dislocati in prossimità delle uscite autostradali, oltre che dalla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova, dal centro città e dall’aeroporto Valerio Catullo di Verona-Villafranca.
Tutti gli aggiornamenti e le informazioni sulla viabilità da gennaio sul sito di Vinitaly (www.vinitaly.com), nei comunicati stampa e sui social di Veronafiere.

mercoledì 11 gennaio 2017

Giorni della Merla 2017, Maria Pia Castelli winery

Secondo la tradizione popolare, gli ultimi tre giorni del mese di gennaio coincidono con quelli più freddi dell'inverno, i cosiddetti "tre giorni della merla".
La leggenda narra infatti che una merla dal piumaggio bianco, per riparsi dal freddo invernale, si riparò sotto un camino, uscendone dopo tre giorni con il manto grigio per la fuliggine e da allora rimase di quel colore.

Da qualche anno in corrispondenza della fine del mese di gennaio e per celebrare la fine del periodo più freddo dell'anno,
l'Azienda Agricola Maria Pia Castelli di Monte Urano (Fm)
organizza una vendita di vino rosso sfuso di grande qualità previa prenotazione e apre le porte della cantina per visite e degustazioni.
Un'occasione da non perdere per gli appassionati!
28 e 29 gennaio 2017 dalle ore 09,00 alle ore 20,00
vendita di vino rosso sfuso solo su prenotazione.
Telefoni:
0734 841774 Cantina
340 6479660 Massimo
333 3406711 Alessandro
Nei due giorni, banchi d'assaggio di piccole realtà del territorio e altre sorprese.

Azienda Agricola Maria Pia Castelli
Via Sant'Isidoro 22, 63813 Monte Urano (Fm)
info@mariapiacastelli.it
http://www.mariapiacastelli.it/

percorso stradale, info winery, note di degustazione:
http://azienda-agricola-maria-pia-castelli.html

lunedì 9 gennaio 2017

Marche Sangiovese '05 Fedus, Poderi Capecci San Savino

Siamo in contrada Ciafone, località San Savino, nel territorio amministrativo del comune di Ripatransone (Ap) nella regione Marche.
In questo areale particolarmente vocato per la viticoltura, opera dalla metà degli anni '70 Poderi Capecci San Savino, azienda vinicola di medio/piccola dimensione, estesa su circa 25 ettari di vigneto coltivato in biologico con uve autoctone (Montepulciano, Sangiovese, Pecorino, Passerina), per una produzione media annua di 130.000 bottiglie.
Abbiamo potuto testare la tenuta di questa etichetta datata, che va annoverata tra quelle di punta dell'intera gamma.
Ottenuto da uve Sangiovese da selezione massale, provenienti da vigneti vecchi di 40 anni poco produttivi, fermentato in acciaio e maturato in botte piccola, appare rosso granato scuro.
Corredo aromatico articolato e fine, connotato da sentori di ciliegia in confettura, macchia mediterranea, spezia dolce, amarena, aspersioni idrocarburiche.
Al gusto procede in assoluta continuità, laddove il tenore alcolico avvolge e le note vanigliate del legno piccolo tendono a sovrastare.
Tuttavia le sensazioni fruttate di ribes e semi di melograno rinfrescano il quadro, corroborandolo di carica acidica.
Severo e corposo, appena asciugante in chiusura, con doti di tenuta notevoli, nonostante provenga da un'annata non ideale dal punto di vista dell'andamento meteo.
Ritengo che trovi la giusta collocazione in accompagnamento a tagli di carne pregiati, come ad esempio: filetto di manzo al lardo di Colonnata, bistecca ai ferri di razza bavarese o di scottona marchigiana.
Lo abbiamo abbinato su:
arrosto di tacchino con farcitura di prugne, salsicce, castagne.
Marche Igt Sangiovese '05 Fedus - alcool 13,5% - circa € 19.
Poderi Capecci San Savino
via Santa Maria in Carro, località San Savino, Ripatransone (Ap)
tel. +39 0735 90107
fax: +39 0735 90409
email: info@sansavino.com

venerdì 6 gennaio 2017

Verdicchio Matelica Doc '15 Ergon, Borgo Paglianetto

Ci troviamo a Matelica (Mc) nelle Marche, nell'Alta Valle del fiume Esino, che scorre parallela al mare Adriatico, con orientamento nord-sud.
Questo insolito assetto della valle, timbra le produzioni vinicole, soprattutto per ciò che concerne il Verdicchio, che qui assume connotazioni differenti rispetto alla Denominazione Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Borgo Paglianetto è un'azienda di primo piano nell'areale matelicese, nata nei primi anni duemila dall'unione di due aziende vinicole operanti da molto tempo nel settore.
Dispone di circa 25 ettari di vigneto coltivato prevalentemente ad autoctono (Verdicchio, Lacrima, Montepulciano, Sangiovese) per una produzione media annua inferiore alle 100.000 bottiglie.
Già certificata biologica, oggi l'azienda intende sottoporsi a princìpi più stringenti e preparatori di conversione al biodinamico, attraverso la nuova linea Rèwine-Natural Viniculture, composta per il momento da due etichette: "Ergon" Verdicchio di Matelica Doc ed "Ergon" Marche Igt Rosso.
L'obiettivo di tale progetto sarebbe quello di azzerare il ricorso alla chimica di sintesi in vigna, conservare la fertilità della terra attraverso concimazioni naturali e sovescio, evitare l'uso di stabilizzanti in cantina, utilizzare lieviti indigeni, accettare qualche imperfezione di colore o di limpidezza pur di evitare l'utilizzo in chiarifica di coadiuvanti tecnologici organici o inorganici.
Abbiamo testato Verdicchio di Matelica Doc '15 Ergon - Rèwine Natural Viniculture
Tappo Stelvin per questo Verdicchio di Matelica limpido, con veste cromatica tendente al verde, fermentato con lieviti indigeni, affinato in acciaio e bottiglia.
Impatto olfattivo mediamente intenso su sentori minerali, mandorlati, sprazzi d'olive verdi.
Al palato recuperano i caratteri fruttati, la mela golden, l'agrume, ben integrati dalle connotazioni sapide varietali.
Quadro non particolarmente articolato, tuttavia fresco e immediato.
Versatile in abbinamento, lo abbiamo accompagnato a "garagòli" dell'Adriatico in porchetta.
(lumachine di mare spurgate in acqua salata, poi cotte in olio extra vergine d'oliva e condite con erbe aromatiche, spezie, vino bianco, pomodoro concentrato)

Verdicchio di Matelica Doc '15 Ergon - Rèwine Natural Viniculture
alcool 13% - circa € 15
BORGO PAGLIANETTO
Località Pagliano, 393 - 62024 Matelica (Mc) Italy
coordinate gps
Strada Pagliano, 62024 Pagliano MC, Italia
Latitudine: 43.26184 | Longitudine: 12.962707
Altitudine: 480 metri
info e contatti www.borgopaglianetto.it
info@borgopaglianetto.it
+39 0737 85465
(il sito dispone di shop on line)

post correlato:
http://marche-igt-rosso-ergon-15-borgo-paglianetto.html

martedì 3 gennaio 2017

Guida vini Vitae 2017, Quattro Viti regione Marche

Il 29 ottobre 2016 al The Mall (Grattacielo Diamond Tower) Piazza Lina Bo Bardi, 1 20124 Milano si è rinnovato l’appuntamento con l’Associazione Italiana Sommelier per la presentazione della Guida Vitae 2017.
Nella Guida Vitae 2017 dell’Associazione Italiana Sommelier sono state 514 le "Quattro Viti", il massimo riconoscimento.
Per la regione Marche hanno ricevuto le "Quattro Viti" 24 vini:
CAMERLANO 2011 - Garofoli 
CASTELLI DI JESI VERDICCHIO CLASSICO SAN PAOLO RISERVA 2013 - Pievalta 
CASTELLI DI JESI VERDICCHIO CLASSICO UTOPIA RISERVA 2013 - Montecappone 
CASTELLI DI JESI VERDICCHIO CLASSICO VILLA BUCCI RISERVA 2014 - Bucci 
CONERO DORICO RISERVA 2011 - Alessandro Moroder 
CONERO FOLLE RISERVA 2011 - La Calcinara 
CONERO SASSI NERI RISERVA 2012 - Fattoria Le Terrazze 
CONERO VIGNETI DEL PARCO RISERVA 2011 - Moncaro 
JUREK DILECTUM DOMINI BRUT - Muròla 
KURNI 2014 - Oasi degli Angeli 
LU KONT 2013 - Il Conte Villa Prandone 
MERLOT PIX 2012 - Boccadigabbia 
OFFIDA PECORINO IO SONO GAIA NON SONO LUCREZIA 2014 - Le Caniette 
OFFIDA ROSSO LUDI 2013 - Velenosi 
PATHOS 2014 - Santa Barbara 
PELAGO 2012 - Umani Ronchi 
PIUS IX MASTAI 2014 - Il Pollenza 
SOLO 2014 - Fattoria Dezi 
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE BALCIANA 2014 - Sartarelli 
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE TERRE DI SAMPAOLO 2014 - Piersanti 
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE VILLA TALLIANO 2015 - Mancini 
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI PASSITO IKÒN 2012 - Casalfarneto 
VERDICCHIO DI MATELICA JERA RISERVA 2012 - Borgo Paglianetto 
VIDACILIUS 2011 - Lumavite