venerdì 29 gennaio 2016

Osteria Le Frattine von Ludwig, Porto San Giorgio

Facciamo visita a Osteria "Le Frattine von Ludwig" a Porto San Giorgio (Fm), da dicembre 2015 trasferitasi da Lungomare Gramsci Sud Via Donizetti 9 a Corso Castel San Giorgio 31, nel nucleo storico urbano.
Si tratta di un ristorantino multifunzionale, anche pizzeria e pub birreria, a conduzione familiare, molto accogliente, dotato di due sale adiacenti per complessivi circa ottanta coperti.
La qualifica di Osteria mi pare centrata in considerazione dell'ambiente friendly, dei prezzi abbordabili, ma anche in riferimento alla proposta di cucina, poco ricercata, imperniata sulla combinazione tra finger food e preparazioni tradizionali, con attenzione maggiore all'entroterra rispetto alla cucina di mare.
Settimanalmente vengono organizzate serate a tema, con prezzo fisso.
Abbiamo preso parte ad una di queste serate, intitolata "...è arrivato l'inverno".
Il menù:
- Antipasto Finger Food (torta salata, canapè, frittata, bruschetta, riso all'ortolana, pomodoro gratinato)
- Lasagna Bianca (carciofi, provola affumicata, prosciutto cotto)
- Salmì di Cinghiale con Polenta
- Lombo di Maiale con Salsa di Mele al Forno
- Patate con Uva al Forno
- Polenta Fritta Dolce
- Vino in caraffa da uva Montepulciano dell'Azienda Vinicola Malacari di Offagna (An).
antipasto finger food
bruschetta e pomodoro gratinato
riso all'ortolana
lasagna bianca
salmì di cinghiale con polenta 
lombo di maiale con salsa di mele al forno
polenta fritta dolce
Totale conto finale € 25 per persona.
Osteria Le Frattine von Ludwig
corso Castel San Giorgio 31, 63822 Porto San Giorgio (Fm)
info & prenotazioni:
0734 440412
339 2338586
373 7534988
348 9812977

martedì 26 gennaio 2016

Vini Evaristiano presenta vino Le Tavole a Cagliari.

Vini Evaristiano presenta il nuovo vino "LE TAVOLE".
Cagliari venerdì 29 gennaio Villa Muscas, Via Sant'Alenixedda, 2 dalle ore 18.30
Il 29 Gennaio 2016 nella splendida cornice di Villa Muscas a Cagliari la Società Agricola Evaristiano di Putzu Idu (OR) http://www.vinievaristiano.it/it/ ci accompagnerà lungo un percorso che vedrà come protagonisti la propria cantina ed il nuovo progetto “Le Tavole”.
Alla presentazione seguirà una degustazione guidata dalla Fondazione Italiana Sommelier.

PROGRAMMA DELL'EVENTO
ORE 18:30 • Inizio conferenza
- Presentazione Comunità Evaristiana
- Attività agricola e sociale (interviene P.agr. Piludu Mattia)
- Progetto "Le Tavole" (interviene enologo Cardu Paolo)
- Degustazione a cura della Fondazione Italiana Sommelier
ORE 20:00 • Degustazione vini
- Durante la serata verranno degustati i vini prodotti dalla Cantina Vini Evaristiano (degustazione a cura della Fondazione Italiana Sommelier).

Ingresso e degustazione libero.

Per maggiori informazioni:
vinievaristiano@gmail.com
+39.340.4865523

In Collaborazione con Le Strade del Vino
http://www.lestradedelvino.com
info@lestradedelvino.com

Col contributo della Fondazione Italiana Sommelier Sardegna http://www.fondazionesommeliersardegna.it

domenica 24 gennaio 2016

Cesena in Bolla, seconda edizione

“Cesena in Bolla” lunedì 1 febbraio al Teatro Verdi
Le bollicine di qualità di 60 cantine italiane e non, sposano il meglio della gastronomia del territorio
Anche due Laboratori del gusto: Olio e Parmigiano Reggiano
Ufficio Stampa PrimaPagina
Appuntamento lunedì 1 febbraio (dalle 15 alle 22) al Teatro Verdi di Cesena (FC) con la seconda edizione di “Cesena in Bolla” la kermesse che sposa le eccellenze spumantistiche italiane con quelle gastronomiche.
Organizzata da Taste Production (società che promuove aziende enologiche e produttori alimentari in collaborazione con professionisti del settore), Cesena in Bolla porta alla ribalta quest’anno ben 60 cantine, in rappresentanza del meglio della produzione spumantistica italiana e non, lungo un percorso del gusto che va dai territori del Franciacorta al Trento Doc, passando per la Sicilia, il Friuli Venezia Giulia, l’Abruzzo, la Toscana, le Marche, la Campania e ovviamente l’Emilia Romagna, fino alla Francia, per un interessante confronto all’ultima bollicina tra il Belpaese e i territori dello Champagne.
Ad accompagnare il tutto, dieci isole del cibo di qualità, come le polpette street food di Padella 23, la pasta di Gragnano, il Parmigiano Reggiano di Malandrone 1477, la carne d’oca firmata Michele Littamè, i Tortelli alla Lastra de l’Orto di Sophie, le proposte Vegan di Giulia Pieri, lo show cooking Thai, il prosciutto di Parma di Onesto Ghirardi, il cioccolato d’autore di Gardini.
A completare l’offerta, due laboratori del gusto (alle 17.30 e 19.30) che propongono una degustazione di olio abbinata a una verticale (stesso produttore ma annate diverse) di Parmigiano Reggiano in diverse stagionature.
Molti gli attori del territorio che hanno collaborato con Taste Production per rendere possibile l’iniziativa, dalla Banca Mediolanum sensibile all’organizzazione di eventi territoriali di qualità, alla Balestri&Balestri che allestirà un simpatico set fotografico per immortalare i personaggi e le situazioni più simpatiche della serata, alle Donne dell’Olio animatrici dei laboratori, a Romagnauto che presenterà in anteprima nazionale un caleidoscopio d'immagini dell’inedita Suv del marchio Giaguaro proiettate direttamente sui palchi e le gallerie del Teatro Verdi.

Sede: Teatro Verdi, via Sostegni, Cesena (FC)
Orari: 15,00/22,00
Ingresso: € 16 con calice e portacalice, 8 degustazioni di bollicine e 3 ticket food. Laboratori € 5 su prenotazione.
Prevendite ingresso e tavoli: tel. 3471355083.

giovedì 21 gennaio 2016

Premio 5 Star Wines al Vinitaly 2016.

La prima edizione a Verona dall'1 al 3 aprile 2016
Iscrizioni aperte dall'1 febbraio al 18 marzo
CON IL PREMIO 5 STAR WINES,
VINITALY CAMBIA IL MODO DI VALUTARE I VINI DEL MONDO
Giudici specializzati per aree produttive, in grado di comprendere la qualità sulla base delle specifiche peculiarità del luogo di origine dei vini e valore espresso in centesimi: sono queste le principali innovazioni proposte dal nuovo premio, ma non le sole.
Con 5 Star Wines, Vinitaly offre ai vini che supereranno i 90 punti uno strumento di marketing estremamente moderno ed efficace, perché comprensibile e riconoscibile dai consumatori di tutto il mondo.
PressOffice Veronafiere
Verona, 15 gennaio 2016 – Con un logo geometrico, moderno, che ricorda stilizzata l’Arena di Verona, contenente il punteggio ottenuto espresso in centesimi, studiato per essere applicato alla bottiglia ed essere ben visibile da diverse angolazioni, il Premio 5 Star Wines, che rappresenta l'evoluzione dopo 22 edizioni del Concorso Enologico Internazionale, si presenta nuovo esteriormente e nella sostanza.
Con il nuovo premio, 1-3 aprile 2016
http://www.vinitaly.com/it/area-espositori/concorsi-internazionali/5-Star-Wines/
non ci saranno più primi, secondi e terzi posti con medaglie d'oro, d'argento e di bronzo, e nemmeno gran menzioni, ma solo la dichiarazione del punteggio ottenuto, a patto che sia uguale o superiore a 90 centesimi.
Questo renderà più trasparente il rapporto con il mercato, dove a un premio corrisponde un valore reale, immediatamente codificabile dal consumatore e dai buyer.
Per rendere ancora più qualitativa e oggettiva la valutazione, le commissioni, formate da esperti internazionali coordinati da Ian D'Agata (Direttore Scientifico di Vinitaly International Academy con 15 anni di esperienza nei più importanti concorsi enologici, tra cui l'International Wine Challenge e il Decanter World Wine Awards, anche come panel chairman) saranno divise per macro aree: ad esempio Stati Uniti/Canada, Sud America, Francia, Germania/Austria, Italia (quest’ultima articolata per zone di produzione) e Cina.
Ciò significa che ogni campione, qualsiasi sia la sua origine, potrà contare su un giudizio basato sull'effettiva conoscenza degli specifici vini e delle area geografica di provenienza.
Già definito l’elenco dei general chairman e dei panel chairman, composto da Master of Wine, Master of Sommelier, sommelier pluripremiati e giornalisti esperti:
http://www.vinitaly.com/it/area-espositori/concorsi-internazionali/5-Star-Wines/giurati/
Sono confermati, invece, i Premi Speciali pensati per dare un riconoscimento alle aziende che maggiormente si distingueranno: oltre al Premio Gran Vinitaly (assegnato alle due aziende, una italiana e una estera, che conquisteranno i punteggi più alti), si aggiungono il Trofeo Vino Bianco, il Trofeo Vino Rosso, il Trofeo Vino Rosato, il Trofeo Vino Frizzante, il Trofeo Vino Dolce e il Trofeo Vino Spumante.
Il Premio 5 Star Wines diventa così per i vini premiati una garanzia di qualità riconoscibile in tutto il mondo, spendibile dalle cantine per il proprio marketing.
I vini vincitori del Premio Internazionale Vinitaly – 5 Star Wines, inoltre, saranno presentati durante apposite degustazioni inserite nell’ambito di eventi organizzati nel corso di Vinitaly e Vinitaly International.
Anche la scelta delle data, dall'1 al 3 aprile 2016 a pochi giorni dell’apertura di Vinitaly ( 10-13 aprile 2016 – www.vinitaly.com ), permette alle aziende vincitrici di presentare i propri prodotti comunicando i premi ottenuti ai buyer, che possono così avere uno strumento immediato per scegliere tra le nuove produzioni.
L'apertura delle iscrizioni e il ricevimento campioni deve avvenire tra l'1 febbraio e il 18 marzo 2016.
Ulteriori informazioni sul sito di Vinitaly all'indirizzo
http://www.vinitaly.com/it/area-espositori/concorsi-internazionali/5-Star-Wines/

domenica 17 gennaio 2016

I Giorni della Merla 2016, Maria Pia Castelli winery.

Secondo la tradizione popolare, gli ultimi tre giorni del mese di gennaio coincidono con quelli più freddi dell'inverno, i cosiddetti "tre giorni della merla".
La leggenda narra infatti che una merla dal piumaggio bianco, per riparsi dal freddo invernale, si riparò sotto un camino, uscendone dopo tre giorni con il manto grigio per la fuliggine e da allora rimase di quel colore. 

Da qualche anno in corrispondenza della fine del mese di gennaio e per celebrare la fine del periodo più freddo dell'anno,
l'Azienda Agricola Maria Pia Castelli
di Monte Urano (Fm)
organizza una
vendita di vino rosso sfuso di grande qualità previa prenotazione
e apre le porte della cantina per
visite e degustazioni.
Un'occasione da non perdere per gli appassionati!
30 e 31 Gennaio vendita di vino rosso sfuso solo su prenotazione.
Telefoni:
0734 841774 Cantina
340 6479660 Massimo
336 427539 Enrico
Nei due giorni, banchi d'assaggio di piccole realtà del territorio e altre sorprese.

Azienda Agricola Maria Pia Castelli
via Sant'Isidoro 22, Monte Urano (Fm)
tel: 0734 841774
http://www.mariapiacastelli.it/

percorso stradale consigliato:

giovedì 14 gennaio 2016

Anteprima Amarone Docg 2012, Verona

Anteprima Amarone è il più importante evento dedicato al Re dei vini della Valpolicella.
In occasione della 13esima edizione, le 74 aziende partecipanti presenteranno alla stampa, agli operatori di settore e agli eno-appassionati l'annata 2012.
Oltre all'annata 2012, gli ospiti avranno la possibilità di degustare una selezione di annate precedenti, curata dalle aziende.
Prezzo del biglietto € 30.
Biglietto acquistabile online su www.anteprimaamarone.it oppure, in base alla disponibilità, all'entrata del Palazzo della Gran Guardia durante i giorni dell'evento.
13esima Anteprima Amarone - evento aperto al pubblico
30 Gennaio 2016 - dalle 16:00 alle 19:00
31 Gennaio 2016 - dalle 10:00 alle 18:00
Palazzo della Gran Guardia - Piazza Brà, 1, Verona

lunedì 11 gennaio 2016

Corso Sommelier Ais terzo livello, Porto San Giorgio

L'Associazione Sommeliers AIS Marche Delegazione di Fermo e Porto San Giorgio, organizza a partire dal 27 gennaio 2016, il corso di 3° livello per aspiranti Sommeliers.
Il corso tratta il capitolo dell’abbinamento cibo/vino.
In tutte le serate sono previste prove pratiche con assaggi, per meglio comprendere la tecnica AIS.
Programma 3° livello corso AIS, che si svolgerà presso Ristorante Chalet Duilio, lungomare Gramsci sud, Porto San Giorgio (Fm).

Data
Argomento
RELATORE
1
Mercoledì 27.01.2016
Analisi sensoriale cibo e vino
Somm. Prof. Stefano Isidori
2
Martedì 02.02.2016
Tecnica di abbinamento cibo/vino
Somm. Prof. Stefano Isidori
3
Giovedì 11.02.2016
Uova e salse
Somm. Piermarini Pierpaolo
4
Martedì 16.02.2016
Condimenti erbe aromatiche e spezie
Somm. Epifani Anna Maria
5
Martedì 23.02.2016
Cereali e riso
Somm. Prof.G.Compagnucci
6
Martedì 01.03.2016
Prodotti della pesca
Somm. Prof.G.Compagnucci
7
Martedì 08.03.2016
Carni bianche, rosse e selvaggina
Somm. Busbani Michele
8
Martedì 15.02.2016
Prodotti di salumeria
Somm. Busbani Michele 
9
Martedì 22.03.2016
Formaggi 1
Somm. Marica Spuria
10
Giovedì 31.03.2016
Formaggi 2
Somm. Marica Spuria
11
Martedì 05.04.2016
Funghi, tartufi, ortaggi e salumi
Somm. Prof. G. Simonetti
12
Martedì 12.04.2016
Dolci, gelati e frutta
Somm. Prof. Stefano Isidori
13
Martedì 19.04.2016
Dolci al cioccolato
Somm. Prof. Stefano Isidori
14
Giovedì 28.04.2016
Cena didattica
Somm. Prof. Stefano Isidori
15
Martedì 03.05.2016
Approfondimento e prep. esame
MORBIDELLI Stefania

Martedì 17.05.2016
Esame scritto e tecnica di abbinamento
Ore 20:30

Sabato 04.06.2016
Esame orale e tecnica di servizio
Tutto il giorno

Il “Contributo Specifico” di partecipazione € 550 (IVA compresa), comprende: libro di testo, quaderno di degustazione ed il diploma da Sommelier, se si supera l’esame finale.
Le lezioni si svolgeranno dalle ore 20,30 alle ore 23,00 circa (esclusi esami, orari da definire).

Per le iscrizioni rivolgersi al Direttore del Corso, Somm. Stefania Morbidelli (tel. 3479512133): l’acconto da versare all’atto dell’iscrizione è di € 250.
Per partecipare è obbligatorio essere regolarmente iscritti all’AIS: per l’anno 2016 la quota è di € 80.

Associazione Sommeliers AIS Marche Delegazione di Fermo e Porto San Giorgio
fermo@aismarche.it
www.aismarche.it

venerdì 8 gennaio 2016

Il Verdicchio fra Jesi e Matelica, presentazione e degustazione.

"Un vino rosso...travestito da bianco."
Così viene spesso definito il Verdicchio.
Ne parleremo con Francesco Annibali che presenterà il suo ultimo libro:
"Il Verdicchio fra Jesi e Matelica".
Durante la serata degusteremo insieme alla sommelier Ines Laubbichler, un Verdicchio di Matelica (Collestefano) e un Verdicchio di Jesi (La Staffa).
Saranno presenti i produttori.
Siete tutti invitati a partecipare.
Sabato 16 gennaio 2016 alle ore 17:30
Civica Enoteca Maceratese
Corso della Repubblica 51, 62100 Macerata
tel: 0733 234399
email: info@enotecamaceratese.it

martedì 5 gennaio 2016

Seminario Enologico, ridurre dosi SO2 in vinificazione e affinamento

Fondazione Edmund Mach - Dipartimento istruzione post secondaria e universitaria
Il problema

Negli ultimi anni si assiste ad un progressivo aumento dell’attenzione rivolta dai consumatori, e di riflesso da parte dei produttori, verso gli aspetti “salutistici” del vino: sia sul fronte dei possibili benefici che su quello dei potenziali rischi.

Tra le sostanze messe maggiormente in discussione troviamo innanzitutto l’anidride solforosa, additivo particolarmente versatile ma non inerte dal punto di vista tossicologico, in particolare da quando la legislazione prevede di evidenziarne la presenza in etichetta ogni volta che il contenuto nel vino supera 10 mg/L espressi come SO2 totale.

Il seminario di aggiornamento presso FEM

Il seminario proposto permette a tutti i potenziali interessati (quadri tecnici, responsabili di cantina, produttori, studenti di viticoltura ed enologia, etc.) di aggiornare le proprie conoscenze sui solfiti e sugli elementi che intervengono nei confronti delle sue forme libera e molecolare, indicando come adattare o modificare le proprie pratiche di vinificazione per diminuirne gli apporti e analizzando le diverse alternative disponibili, con i loro vantaggi e svantaggi.
La degustazione di alcuni vini ottenuti da prove sperimentali relative alle tematiche affrontate permetterà di esemplificare ulteriormente gli argomenti trattati.

Docente: Thierry TREBILLON, enologo consulente, gruppo ICV (France)

Obiettivi:

  • Comprendere i ruoli fondamentali legati all’impiego della solforosa in vinificazione e affinamento.
  • Conoscere e fare proprie le alternative e le buone pratiche di lavorazione per minimizzarne l’utilizzo mantenendo sotto controllo la situazione.

Maggiori info sulla pagina Web dell'evento:

http://Programma-Modalità di Partecipazione-Costi

Sconti del 25% per le pre-iscrizioni entro il 7 di gennaio (ulteriore sconto del 30% per studenti Enologia, Enotecnici o Enologi ed Alumni Edmund Mach)



QUANDO
DOVE
Fondazione Edmund Mach - Palazzo della Ricerca e Conoscenza - aula Versini - Via E. Mach 1, 38010 San Michele all'Adige (TN), Trentino Alto Adige, Italy.

domenica 3 gennaio 2016

Alto Adige Cabernet '02 Sanct Valentin, San Michele Appiano

Fondata 100 anni fa, Produttori San Michele Appiano è una Cantina Cooperativa di 350 soci e 360 ettari vitati, che con una produzione di circa 2.200.000 bottiglie all'anno di elevata qualità, si pone oggi ai vertici della viticoltura dell'Alto Adige e nazionale.
Dalla sterminata produzione di etichette affidabili, abbiamo tratto questo Cabernet '02 della linea Sanct Valentin riservata alla gamma alta.
Ottenuto da uve Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, affinato un anno in barrique e 6 mesi in botte grande, si presenta alla vista di color rosso granato cupo con sfumature arancio sul bordo, rivelatrici del dato anagrafico.
Tuttavia il tempo trascorso non ha intaccato il restante quadro, che appare succoso, ricco d'estratti, godibile, fine e corposo.
Naso intrigante e profondo su note di frutto stramacerato, confettura di mirtilli, cuoio, noce moscata, accenni catramosi di vino d'antan e impronta varietale di tipo vegetale, più evidente dopo prolungata ossigenazione.
In bocca i legni d'affinamento confezionano un quadro equilibrato, oserei dire vellutato, laddove le note piraziniche risultano meno accentuate, mentre trovano piena conferma le altre sensazioni già avvertite all'olfazione.
Finale sapido, ampio, amaricante.
Vino eccellente riceve i 5 Grappoli dalla Guida Duemilavini 2006.
In abbinamento su brasati, selvaggina, tagli nobili di carne e meno nobili come ad esempio:
arista di maiale al forno con olive.

Sud Tirol-Alto Adige Doc Sanct Valentin '02 Cabernet - alcool 13,5% - circa € 25
Cantina San Michele Appiano
via Circonvallazione 17-19
39057 Appiano (Bz) Italia
Tel +39 0471 66 44 66
Fax +39 0471 66 07 64
Email office@stmichael.it
Web http://www.stmichael.it/