martedì 28 gennaio 2014

Conero riserva Grosso Agontano '04, Garofoli vini.

Il colosso produttivo marchigiano, fondato nel 1901 da Gioacchino Garofoli dispone oggi di oltre 50 ettari di vigneto di proprietà, da cui ricava circa 2.000.000 di bottiglie all’anno.
Parte delle uve utilizzate in azienda viene acquistata.

Standard qualitativi elevati contraddistinguono tutta la produzione, improntata alla valorizzazione delle uve locali come Verdicchio e Montepulciano.
Grosso Agontano ’04 è ottenuto da uva 100 % Montepulciano, maturato in barriques per 18 mesi e affinato in bottiglia per altri 12.
Si presenta alla vista limpido, rosso rubino compatto e scuro.
Naso mediamente intenso e complesso, caratterizzato da note di confettura d'amarena e liquirizia, con sullo sfondo in bella evidenza, sensazioni quasi fumeè, catramose, idrocarburiche, tipiche del vino invecchiato.
Al gusto è ugualmente stramaturo, giocato di più su spunti empireumatici, erbacei e mineralità che sulle note del frutto.
Quadro organolettico lineare, fine, proiettato sulla ricerca stilistica.
Finale non lunghissimo.

Oggi è commercializzata l’annata 2009 prodotta in poco meno di 34.000 bottiglie.
Abbinato su spalletta d'agnello in salmì
La 2004 è l’annata d’esordio della Docg Conero, riconosciuta con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole nel settembre di quell'anno, successivamente modificata nel 2009 e riferita al solo vino Conero Riserva, mentre la data d'esordio della Doc Rosso Conero risale al 1968.
Il riferimento geografico del Rosso Conero doc e del Conero Riserva docg, è quello del promontorio del Monte Conero in provincia di Ancona.
Le due denominazioni insistono quindi sulla stessa zona di produzione, corrispondente al territorio amministrativo di sette comuni della provincia di Ancona: Ancona, Camerano, Offagna, Numana, Sirolo e parte dei comuni di Castelfidardo ed Osimo.
Il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole del 2004, apportò tra l'altro modifiche nella composizione dell’uvaggio: nella Docg è infatti previsto Montepulciano minimo 85 % e Sangiovese massimo 15 %, mentre nella Doc possono concorrere fino al 15 % tutti gli altri vitigni non aromatici a bacca rossa idonei alla coltivazione nella regione Marche.

Conero Riserva Docg ’04 Grosso Agontano – alcool 14 % - circa € 20.
Casa Vinicola Gioacchino Garofoli - Castelfidardo (AN).
http://www.garofolivini.it/

sabato 25 gennaio 2014

Marche rosso Vespro '03, Fausti Vini.

vigneto Fausti pre-vendemmia
L'Azienda Fausti nasce nel 1997 ad opera dell'agronomo Domenico D'Angelo, esperto ortofrutticolo e consulente per lungo periodo di diverse aziende vinicole della zona.
Dispone di circa 12 ettari di vigneto quasi tutto di proprietà, in contrada Castelletta a Fermo, sulle colline tra i 70 e i 160 metri d'altitudine che fiancheggiano la sponda destra del fiume Tenna, a circa 5 Km. di distanza dal mare Adriatico.
La produzione media annua si attesta intorno alle 70.000/100.000 bottiglie, gran parte delle quali destinate al mercato estero.
Dal 2010 vanta certificazione biologica.
I vitigni utilizzati sono quelli tipici del territorio e cioè Montepulciano, Sangiovese, Passerina, Pecorino.
Tuttavia la zona appare vocata anche per la coltivazione di uva Syrah, che infatti il D'Angelo propone sia in purezza che in uvaggio.
Marche rosso igt Vespro è appunto il risultato di questa seconda opzione.
Ottenuto da uva 70 % Montepulciano e saldo Syrah, affinato 18 mesi in barrique per metà nuove, si presenta alla vista di color rosso rubino cupo, concentrato, impenetrabile.
Naso mediamente intenso, che stenta ad aprirsi anche dopo ossigenazione.
In ogni modo, l'impatto iniziale sembra incanalarsi sui toni della confettura d'amarena e del cuoio, i quali però tendono ad abdicare in favore di toni terziari e speziati.
Il vino acquista a poco a poco, la vera fisionomia ed esprime la maturità.
In particolare note di liquirizia, chiodo di garofano, sensazioni di tipo vegetale di erbe di campo e radici, caratterizzano sia la fase olfattiva che gustativa.
Sentori comunque tenui, di vino certamente fine e complesso.
Al gusto anche note di caffè, frutto nero stramacerato, burro fuso, mineralità, in una sorta di contrasto con toni più crudi, idrocarburici di pietra focaia e radice di rafano.
Chiusura tannica leggermente asciugante.
Marche rosso igt Vespro può considerarsi come l'etichetta di maggior pregio, quella che ha imposto sul mercato la piccola azienda marchigiana.
A partire dalla prima annata nel 2001 infatti, tutte le successive hanno sfiorato o addirittura ottenuto il massimo riconoscimento da parte delle principali guide di settore: la 2003 premiata nel 2006, la 2005 premiata nel 2008.
Tra le annate più recenti segnalo la '08, a mio modo di vedere molto interessante.

Marche rosso igt Vespro '03 - alcool 14 % - circa € 18.
Fausti vini, contrada Castelletta 15,  Fermo
tel: +39 0734.621023 - +39 0734 620492
mob: +39 338.8452530
fax: 0734 620492
email: faustivini@gmail.com

mercoledì 22 gennaio 2014

Il Grande Libro dei Rum presentato a Montegranaro.

Presentazione de "Il Grande Libro dei Rum" di Davide Staffa, sommelier vice campione italiano AIS WSA nel 2009.
comunicato stampa Ais Marche delegazione di Fermo
Sabato 25 gennaio la Delegazione di Fermo di AIS Marche, la Tavoletta delle Marche del Sud della Compagnia del Cioccolato, il gruppo editoriale Degusta e la Campari, organizzano a Montegranaro (FM) presso il Ristorante Villa Bianca in contrada Santa Leandra 355 (tel. 0734 893696), la 14^ tappa del Tour nazionale per la diffusione della cultura del rum e la promozione de "Il Grande Libro dei Rum" di Davide Staffa.
Dopo il saluto di Degusta editore, Davide Staffa autore del libro, ci guida alla scoperta dell'arte della degustazione dei rum, esercitandoci con il Rum Appleton: rum jamaicano distribuito in Italia dalla Campari, nelle versioni 5 anni, 12 anni e 21 anni.
Gilberto Mora, presidente dell'associazione nazionale "Compagnia del Cioccolato" ci guida all’abbinamento con il cioccolato: origine Cuba di Maglio, origine Venezuela di Domori, Spalmabile Gianera di Slitti.
A conclusione della degustazione: Cocktail Daiquiri.

La presentazione è gratuita ed inizierà alle ore 19,00.

Al termine si potrà gustare una cena a buffet predisposta da “Ristorante Villa Bianca”: il corrispettivo è da versare direttamente al ristorante.

Per maggiori informazioni e prenotazioni per il RUM TOUR:
Gianni Strovegli
tel: 347 2731660
email: gianni.strovegli@libero.it

sabato 18 gennaio 2014

Sangiovese Purosangue 2014 a Roma

L'Associazione ENOCLUB SIENA rinnova l'appuntamento con il Sangiovese, organizzando la 5^ edizione di "Sangiovese Purosangue" a Roma.
L'evento romano è una tappa significativa nell'ambito di un progetto di valorizzazione del vitigno e rivolto alla conoscenza delle molte zone italiane in cui si coltiva: partendo infatti dal nucleo del Sangiovese toscano, la partecipazione si estende alle altre zone italiane dove è più diffuso.
La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’Agenzia RISERVA GRANDE, operante su Roma e provincia nell’organizzazione di eventi, degustazioni, corsi sul vino e master tematici su singole aree produttive.
              AZIENDE PARTECIPANTI/VINI PRESENTI
- Sangiovese di IMOLA
Terre di Macerato
- Sangiovese di MARZENO/ROMAGNA
Ca' di Sopra
Cantine Intesa
Paolo Francesconi
- Sangiovese di ORIOLO/ROMAGNA
Ancarani
Cantina San Biagio Vecchio
La Sabbiona
Leone Conti
Poderi Morini
Zoli Paolo
- Sangiovese di BRISIGHELLA/ROMAGNA
Gallegati
Vigne dei Boschi
Andrea Bragagni
Vigne di San Lorenzo
- Sangiovese di CASTROCARO/ROMAGNA
Marta Valpiani
- Sangiovese di MODIGLIANA/ROMAGNA
Torre San Martino
Il Pratello
- Sangiovese di PREDAPPIO ALTA/ROMAGNA
Tenuta Pertinello
Nicolucci - Fattoria Casetto dei Mandorli
- Sangiovese di LA SERRA/ROMAGNA
Costa Archi
- Sangiovese di CESENA
Villa San Lazzaro
- Sangiovese di BERTINORO
Maria Galassi
- Sangiovese di LONGIANO
Villa Venti
- Sangiovese di TERRICCIOLA
Pieve De' Pitti
- Sangiovese di LUCCA
Il Calamaio
- Sangiovese di SCANSANO
Poggio Argentiera
- Sangiovese di SAN GIMIGNANO
Cappella di Sant'Andrea
Il Colombaio di Santa Chiara
- Sangiovese di CARMIGNANO
Capezzana
- Sangiovese di SAN MINIATO
Pietro Beconcini
- Sangiovese di CERTALDO
Il Casale
- Sangiovese della VAL DI PESA
Cigliano
- Sangiovese della RUFINA
Selvapiana
- Sangiovese della VAL DI GREVE
Villa Calcinaia 
- Sangiovese di LAMOLE, CASOLE E CASTELLINUZZA
Fattoria di Lamole
I Fabbri
Podere Castellinuzza
- Sangiovese di PANZANO
Fontodi
Le Cinciole
Monte Bernardi
- Sangiovese della VAL D'ELSA
Castello di Monsanto
Cinciano
Ormanni
- Sangiovese di RADDA IN CHIANTI
Istine
L'Erta di Radda
Barlettaio
Caparsa
Castello di Radda
Fattoria Vignavecchia
Monteraponi
Montevertine
Poggerino
Val delle Corti
- Sangiovese di GAIOLE IN CHIANTI ALTA
Monterotondo
- Sangiovese di MONTI IN CHIANTI
Badia a Coltibuono
Castello di Cacchiano
San Giusto a Rentennano
- Sangiovese di VAGLIAGLI
Terrabianca 
- Sangiovese di CASTELLINA IN CHIANTI
Bibbiano
Castello La Leccia
Pomona
Rodano 
- Sangiovese della BERARDENGA/GAIOLE IN CHIANTI ALTA
Porta di Vertine
- Sangiovese di CASTELNUOVO BERARDENGA
Felsina
Le Boncie
- Sangiovese di CIVITELLA VAL DI CHIANA
Tunia
- Sangiovese di MONTALCINO
Biondi Santi - Il Greppo
Bolsignano
Cerbaia
Col d'Orcia
Fattoi
Fattoria dei Barbi
Il Marroneto
Le Chiuse
Le Potazzine
Le Ragnaie
Pietroso
Podere San Giacomo
San Lorenzo
Tenuta di Sesta
Tiezzi
Tornesi
Ventolaio
- Sangiovese di MONTEPULCIANO
Barbicaia
Contucci
Il Conventino
- Sangiovese della VAL D' ORCIA
Castello di Ripa d'Orcia
- Sangiovese dell'AMIATA
Castello di Potentino
- Sangiovese di SARTEANO
Palazzo di Piero
- Sangiovese di CINIGIANO
Campinuovi
- Sangiovese di PITIGLIANO
Poggio Concezione
- Sangiovese di TIRLI
Tenute Perini
- Sangiovese di SANT'ENEA - PERUGIA
Cantina Margò - Carlo Tabarrini

OSPITI
Gianfranco Fino
Proietti Fernando 

GASTRONOMIA
Consorzio del Pane di Matera
Prodotti dolciari del Forno di Ravacciano di Siena
Pistocchi (Firenze)
Antica Norcineria Salprosciutti (Montecompatri)
Olio Quattrociocchi Americo (Alatri)
Salumi di Casa Porciatti di Radda in Chianti
SEMINARI, LABORATORI, PROGRAMMA:

*Ingresso alla manifestazione del 25/26 gennaio 2014 (non occorre prenotazione): costo € 25.
Convenzioni:
sommelier Ais/Fisar, soci EnoClub e amici RiservaGrande € 20.
Per partecipare ai seminari occorre prenotazione.

info, prenotazioni, accrediti:
eventi@riservagrande.com
info@sangiovesepurosangue.it
tel: 328.5436775 - 339.6231232

martedì 14 gennaio 2014

Parlano i Vignaioli 2014 a Bari.

Nel calendario degli eventi dedicati ai vini naturali e artigianali, ne mancava uno di rilievo nel Meridione d'Italia.
La 3^ edizione di Parlano i Vignaioli, previsto per il 19-20 gennaio 2014 a Bari, colma questa lacuna.
In programma seminari e degustazioni per diffondere la cultura della viticoltura sostenibile e artigiana, in un bacino certamente vocato come quello meridionale.
La manifestazione sarà occasione per fare il punto delle esperienze maturate in tal senso in tutta Italia.
foto by parlanoivignaioli.it
Lista partecipanti
- Trentino
Foradori
- Veneto
Monteforche
Gatti
- Friuli
Princic
Terpin
Radikon
La Castellada
Buscemi
- Piemonte
Cappellano
Carussin
Rinaldi
Principiano
Tenuta Grillo
Trinchero
Bera
San Fereolo
- Emilia Romagna
Podere Pradarolo
La Stoppa
Denavolo
Croci
Anguissola
Vino del Poggio
Maria Bortolotti
- Liguria
Walter De Batté
- Toscana
Pacina
Colombaia
La Porta di Vertine
Massavecchia
Amerighi
Carla Simonetti – Podere Trinci
Podere Concori
- Lazio
La Visciola
- Abruzzo
Praesidium
- Sardegna
Dettori
Panevino
- Puglia
Guttarolo
Morella
Antica Enotria
Pichierri
Natalino Del Prete
- Campania
Cantina Giardino
Il Cancelliere
Monte di Grazia
Podere Veneri Vecchio
- Calabria
'A Vita
L’Acino
- Sicilia
Guccione
Francesco Marabino
- Francia
Jardin du Vin
- CO.VI.BIO
Voltumna Scarl (FI) - Masiero (VI) - Società Agricola Nicoletta de Fermo s.s. (PE) - Casa Wallace (AL) - Tenuta Selvadolce - Vigneto San Vito Società Agricola s.s. (BO)
- Les Caves Des Pyrène
- Velier

Domenica 19 e lunedì 20 gennaio 2014
Hotel Rondò corso Alcide De Gasperi, 308/E - Bari
Orari di apertura: dalle ore 10,00 alle ore 19,00
Ingresso € 10,00

Programma, degustazioni, tavole rotonde:
http://www.parlanoivignaioli.it/

info e prenotazioni:
Daniela 3346083409
Massimo 3280256168

domenica 12 gennaio 2014

Marche rosso Khorakhanè '01, Cantina dei Colli Ripani

L'azienda cooperativa Cantina dei Colli Ripani fondata nel 1977, conta oggi 370 soci conferitori e lavora uve provenienti da 700 ettari di vigneto parzialmente coltivati a biologico, per una produzione media annua di circa 800.000 bottiglie.
Marche rosso igt Khorakhanè (circa 2.000 bottiglie) può considerarsi come l'etichetta di maggiore prestigio dell'intera gamma.
Il nome che nella lingua Serbo-Montenegrina significa "a forza di essere vento", è il titolo di una canzone di Fabrizio De Andrè, cui questo vino fu dedicato.
L'annata di debutto '01 è certamente tra le più riuscite.
Successivamente sono intervenute variazioni di percentuali nell'uvaggio, con prevalenza di Montepulciano o viceversa di Cabernet Sauvignon a seconda dell'andamento vendemmiale, alternandosi annate felici e meno felici.
Khorakhanè '01 è ottenuto da taglio paritario di uve Cabernet Sauvignon e Montepulciano selezionate su piccoli appezzamenti, vendemmiate tardivamente dopo la metà d'ottobre e vinificate con macerazione prolungata di 20-25 giorni.
Successivamente viene affinato in barriques nuove per almeno 18 mesi e ulteriori 4 mesi in bottiglia.
Si presenta alla vista di color rosso granato cupo, impenetrabile, con diffusi riflessi aranciati, più evidenti sul bordo.
Bouquet di profumi complesso, profondo, reso austero dal tempo trascorso.
Subito in evidenza frutto nero stramacerato, noce moscata, spunti erbacei varietali, sensazioni terrose, humus e toni idrocarburici.
Impressione di grande finezza.
Al gusto è ancora vivido di frutto, morbido e vellutato.
Conferma in parte, il dato di finezza avvertito all'olfazione.
In particolare evidenza prugna matura, confettura di ciliegia e cioccolato, sentori d'erbe aromatiche e tabacco da pipa.
Finale rotondo, mediamente lungo, contraddistinto da frutto secco, spezie dolci e dai toni più freschi e amaricanti della polpa d'agrume e della buccia candita che stimolano la salivazione ed invitano al nuovo sorso.
Commercializzato nel 2004, sfiora subito il massimo riconoscimento nelle guide di settore.
Lusinghieri i giudizi ed elevati i punteggi per un vino al debutto.
Tuttavia dal mio punto di vista, quelle valutazioni appaiono oggi assolutamente risicate, alla luce del dato oggettivo della valenza organolettica e dell'integrità, mantenute a distanza di oltre 12 anni dalla vendemmia.

Marche rosso igt '01 Khorakhanè - alcool 14,5 % - circa € 30.
Cantina dei Colli Ripani, contrada Tosciano 28, Ripatransone (AP).
tel: +39 0735 9505
fax: +39 0735 99334
email: info@colliripani.it
web: http://www.colliripani.it/

mercoledì 8 gennaio 2014

Lo Zafferano lo conosciamo, lo cuciniamo, lo mangiamo.

Doppio appuntamento con lo Zafferano.
Domenica 12 e Domenica 19 gennaio 2014 dalle ore 9.30 per sole 10 persone ogni volta.
Azienda Delicious Nature a Rotella (AP)
www.deliciousnature.com
di Annemieke Kranendonk e Caspar Vrensen.
foto CCCP
comunicato stampa CCCP (circolo culinario cuochi pasticcioni)
Abbiamo scoperto una piccola deliziosa azienda guidata da una coppia di olandesi, Anne e Caspar che hanno lasciato le loro professioni in terra natia e si sono trasferiti nelle Marche insieme al loro bimbo Mels, dove hanno imparato a diventare agricoltori.
Per amore del Piceno hanno deciso di comprare casa nella campagna di Rotella (AP) e avviare la produzione dello Zafferano (intanto è nata Filippa).
Un prodotto che ha riscosso successo per la sua qualità.
Così i campi si sono ampliati e si è avviata anche la produzione di noci, lamponi e frutti di bosco.
Anne e Caspar sono anche degli appassionati gourmet.
Abbiamo quindi deciso di andare a trovarli per imparare a conoscere tutto sulle diverse tipologie di Zafferano e poi nella loro cucina preparare sotto la loro guida, 4 piatti sopraffini che si degusteranno a pranzo.
Siamo nelle belle campagne del Piceno in Contrada Torbidello 9 a Rotella (AP).
Le immagini sono eloquenti!
foto CCCP
Il programma è questo:
-ore 9.30 Benvenuto con la tisana allo zafferano.
-ore 9:45 Passeggiata al campo dello zafferano e informazione sulla coltivazione.
-ore 10:15 Come si distingue una qualità dall’altra.
-ore 10:30 Come si usa zafferano in cucina in genere.
-ore 10:45 Workshop: cuciniamo insieme i 4 piatti che poi degusteremo.
-ore 13:00 A tavola
Aperitivo: con grande nostro piacere prosegue la collaborazione con Emanuele Michilli del Forno Collina di Montemonaco http://www.agrimichele.com/ che ci darà il suo pane super-bio e con l’Azienda Fontegranne di Belmonte Piceno, dove Eros Scarafoni produce qualità e piacevolezza http://www.fontegranne.it/ .
Assaggeremo lo Slattato di latte vaccino crudo e intero e il Bucchero formaggio di fossa di latte vaccino crudo ed intero prodotto con caglio di capretto.
Menù di Domenica 12 gennaio:
Tortina di cardo e catalogna e zafferano.
Gnocchi zafferano e funghi.
Bocconcini di baccalà con zafferano e bietola.
Tortina di cioccolato con zafferano.
Menù di Domenica 19 gennaio:
Croquette di patate e zafferano con uovo di quaglia.
Timballo con zafferano e funghi porcini.
Quaglia con porro e olio di zafferano.
Tarte tatin allo zafferano.
I vini in abbinamento sono quelli delle aziende amiche dei Cuochi Pasticcioni.

- Durante il pranzo ci sarà l’estrazione con premi ai più fortunati offerti da “Mai dire Bau” toeletta per cani e gatti.
Partecipate a “Io baratto e tu ?” portate le vostre specialità per scambiarle con gli altri!
La “Parnanza” per lavorare senza sporcarsi è indispensabile e sorriso e simpatia sono fortemente consigliati! -
foto CCCP
Contributo per la giornata € 35,00.
Solo 10 partecipanti per ogni incontro: i primi che si prenoteranno!

Informazioni e prenotazioni:
email: info@cuochipasticcioni.it
tel: 336.638020 

domenica 5 gennaio 2014

Camminare le Campagne, storie della comunita' del cibo a Fermo.

Ciclo di cene-incontri dedicati al territorio.
Sette aziende agricole racconteranno la propria storia, le passioni e le scelte di vita interamente incentrate sulla tutela dell’ambiente, la qualità dei prodotti, la salvaguardia della biodiversità.
Pietro Stara “sommelier e potatore d’uva” concluderà questo primo round di incontri presentando la sua opera enciclopedica “Discorso del vino” e dialogando con alcuni dei più prestigiosi produttori vitivinicoli della zona.
          Programma incontri "Camminare le campagne"
presso Enoteca Bar a Vino di Giuseppe Rossi
Piazza del Popolo n. 39 - Fermo
tel. 0734.228067
- mercoledì 8 gennaio - ore 20.00 cena–incontro con:
Nico Speranza azienda agricola “Vittorini” di Monsampietro Morico.
Eros Scarafoni azienda agricola “Fontegranne” di Belmonte Piceno.
- mercoledì 15 gennaio – ore 20.00 cena – incontro con:
Doriano Scibè azienda agricola “Scibè” di Grottazzolina.
Helmut Kindermann e Sylvia Mayer Meggerhofen azienda agricola “Cantina dei Monti” di Monterinaldo.
- mercoledì 22 gennaio – ore 20.00 cena – incontro con:
Emanuele Michilli azienda agricola "Michele-il forno in collina" di Montemonaco.
Massimo Gravucci azienda agricola "Gravucci Massimo - Le Spiazzette" di Amandola.
Enzo Malavolta azienda agricola biologica “Malavolta” di Piane di Massignano.
- venerdì 31 gennaio – ore 20.00 cena – incontro con:
Pietro Stara autore del libro “Discorso del vino – Origine, identità e qualità come problemi storico-sociali”
edizioni Zero in condotta.
All’incontro partecipano insieme all’autore le aziende vitivinicole:
“Vittorini” di MonsampietroMorico
“Cantina dei Monti” di Monterinaldo
“Riomaggio” di Montegranaro
“Le Senate” di Altidona
“Dianetti” di Carassai.

Costo della cena € 25
Menù“dedicati”, con i prodotti delle aziende (e non solo..).

INFO E PRENOTAZIONE
tel: 0734.228067 - 348.9035257
email: enotecabaravino@libero.it

Durante le serate è possibile concordare le date per una visita guidata presso le aziende.

Coordinamento:
Michele e Marco Marchetti (Ass. “Il Contrario di uno”)
Graziano Celani “Enogastrobiblionauta” CCCP (circolo culinario cuochi pasticcioni)
Fabio Gaspari “Social Web Master” CCCP (circolo culinario cuochi pasticcioni).

giovedì 2 gennaio 2014

Montecucco Sangiovese Terra Dragona '10 di La Dragona

Siamo in Maremma, all'interno della Doc Montecucco istituita nel 1998 e da settembre 2011 diventata Docg limitatamente alle tipologie Montecucco Sangiovese e Montecucco Sangiovese Riserva.
In un areale tra i 150 e i 400 metri sul livello del mare, alle pendici del monte Amiata, caratterizzato da clima fresco e ventilato, influenzato dalle correnti dell'entroterra e dall'aria marina tirrenica e dell'Argentario.
In questo contesto la Società Agricola La Dragona è agriturismo, produce olio extravergine di oliva, olio extravergine di oliva monovarietale di Olivastra Seggianese e da complessivi 7 ettari di vigneto ricava vino Doc Montecucco Sangiovese e vino Igt Maremma Toscana Rosso e Rosato.
Affinato per 18 mesi in tini di rovere, questo Sangiovese si presenta alla vista di color rosso granato non particolarmente concentrato.
Bouquet mediamente intenso, certamente fine e per questo motivo oserei dire inaspettato.
Giocato su toni delicati di frutto sotto spirito e chiodo di garofano, su sfumature vegetali, floreali e mineralità.
Al gusto recupera carattere, sovvertendo l'andamento lineare e pulito avvertito all'olfazione; svestendo ora l'abito da sera per inforcare i calzoni di fustagno suoi propri.
Espressivo, crudo.
Rusticaneggiante soprattutto nel finale: pungente di tannino e fresco, stemperato solo in parte, dall'avvolgenza alcolica e carico di mineralità.
Mirtillo, frutto rosso in confettura, sensazioni terrose, pepose, erbacee contraddistinguono la fase, mediamente lunga.

Primi piatti al ragù, polenta taragna, animali di bassa corte, coniglio in potacchio.
Abbinato su lenticchie, salsiccia e zampone

Montecucco doc Sangiovese Terra Dragona '10
- alcool 13,5 % - circa € 12.
Societa' Agricola La Dragona di Andrea e Lucia Vallini
Località La Dragona 10, frazione Montegiovi - Castel del Piano (GR).
tel: +39 0564.967765
cell: +39 349.5317289
info@ladragona.com
http://www.ladragona.com/