martedì 30 luglio 2013

Falerio una Doc d'aMare 2013 a Porto Sant'Elpidio (FM), risultati concorso.

Successo di pubblico per l'edizione 2013 di "Falerio una Doc d'aMare", svoltasi domenica 28 luglio presso Villa Baruchello a Porto Sant'Elpidio (FM).
Il format del resto, offriva ampie garanzie in tal senso, essendo collaudato da ben 10 edizioni; realizzate con l'obiettivo mirato e lungimirante di ridare vigore e mercato ai vini da uve autoctone, valorizzare l'enogastronomia locale e la ristorazione di qualità; in un progetto sinergico di promozione turistica del territorio.
La manifestazione sostanzialmente ruota intorno a 3 concorsi.
Due concorsi finalizzati alla premiazione dei migliori vini (annata 2012) delle Doc Falerio (trebbiano, passerina, pecorino) e Falerio-Pecorino (min. 85% pecorino).
Un terzo concorso volto a premiare i migliori abbinamenti cibo-vino proposti dai ristoranti locali.
Tutti i vini e abbinamenti iscritti ai tre concorsi, sono stati sottoposti alla valutazione di una giuria di esperti, composta da enologi, stampa specializzata e sommeliers AIS, che poi ha maturato questi risultati:
Concorso per il miglior Falerio
Falerio doc Brezzolino di Cantina dei Colli Ripani - Ripatransone (AP)
Falerio doc Eva di Terra Fageto - Pedaso (FM)
Falerio doc di Terre Cortesi Moncaro - Acquaviva Picena (AP)

Concorso per il miglior Falerio-Pecorino
Falerio-Pecorino doc Destriero di Cantine di Castignano - Castignano (AP)
Falerio-Pecorino doc Celestiale di Casale Vitali - Montelparo (FM)
Falerio-Pecorino doc Geo di San Giovanni - Offida (AP)

Concorso "Un piatto per il Falerio"
Ristorante Il Gambero: "Cartoccio di cefalo al profumo di limone" con Falerio doc Eva di Terra Fageto, Pedaso (FM)
Ristorante S. Crispino: "Il guazzetto di Giulia" con Falerio doc Brezzolino di Cantina dei Colli Ripani, Ripatransone (AP)
(ex aequo) La Locanda dei Matteri: "Tortino di parmigiano con insalatina di fragole, mandorle e gelato di sedano" con Falerio doc Grotte sul mare di Carminucci Vinicola del Tesino, Grottammare (AP)
(ex aequo) Chalet Tropical: "Panocchie con patate" con Falerio doc Eva di Terra Fageto, Pedaso (FM)
Menzioni speciali
-Agriturismo Fonterossa: "Girandole di nasello aromatizzate alle erbe con ripieno di funghi di sottobosco" con Falerio-Pecorino doc Le Torri di Tenuta Cocci Grifoni, Ripatransone (AP)

-Trattoria 37: "Tortino di spigola con scamorza e bietole" con Falerio doc Telusiano di Tenute Rio Maggio, Montegranaro (FM).
Sala Conferenze di Villa Baruchello.
convegno: "Falerio...dieci anni dopo!"
Provando a fare il personale consuntivo delle degustazioni vini, mi pare di poter dire che possa rapidamente riassumersi in una sostanziale coincidenza con le valutazioni della giuria specializzata.
Forse Le Torri di Tenuta Cocci Grifoni, avrebbe avuto titolo a mio parere, per entrare nella terna dei migliori Falerio-Pecorino dell'anno: per struttura importante, sapidità, equilibrio tra parti dure e morbide, persistenza.
In ogni modo la mia impressione di fondo è che la giuria specializzata, questa volta abbia molto tenuto in considerazione la cifra stilistica dei vini, più che l'ortodossia varietale.
Quasi tutti i vini premiati infatti, sono caratterizzati da una certa, oserei dire leggiadria, rotondità, piacevolezza al palato, armonia complessiva, che li differenziano sensibilmente dal resto dei vini proposti, generalmente (soprattutto i Falerio-Pecorino) ancora proiettati verso una declinazione piuttosto rustica, ancorchè tipica e schietta del blend.

domenica 28 luglio 2013

Piacere DiVino 2013 a Porto San Giorgio, report.

Azienda Agricola Enzo Boglietti
La Morra (CN)
Prima edizione di Piacere DiVino in chiaroscuro.
Interessante il format proposto, di meno alcuni suoi meccanismi di attuazione.
Dal mio punto d'osservazione privilegiato sul mondo del vino e più in generale sul settore enogastronomico, spesso ho la possibilità di focalizzare sui temi del gusto e sulle eccellenze, ma anche sulle criticità che di volta in volta appaiono e che potrebbero fare da freno a promozione e sviluppo.
Azienda Vitivinicola Tiezzi
Montalcino (SI)
Ci terrei a dire innanzitutto che l'evento mi piace: sfrutta i flussi turistici balneari del periodo estivo, per dare contributo promozionale alla città di Porto S. Giorgio (FM), al comprensorio, ai prodotti tipici locali e allo stesso tempo per migliorare l'approccio del consumatore medio al mondo del vino, abituandolo ad un rapporto più consapevole e meno goliardico.
stand Azienda Agricola Madonnabruna
Fermo
Inoltre non credo vada sottovalutato l'impegno, oserei dire il coraggio, che tutta l'organizzazione ha mostrato per creare la manifestazione, dargli una fisionomia, salvaguardare l'alto profilo per ciò che concerne la qualità degli espositori, mantenersi entro ambiti di sostenibilità per quanto riguarda la partecipazione dei visitatori, evitando quegli eccessi legati all'abuso di alcol che potevano essere deleteri per l'immagine turistica della città e per le prospettive dell'evento stesso.
Tuttavia proprio per le prospettive e il ruolo importante che tale evento può ricoprire nei futuri palinsesti estivi della Città di Porto S. Giorgio o comunque della diversa sede eventualmente prescelta, ritengo ora di sottolineare alcune criticità di questa prima edizione, possibilmente da evitare nelle successive.
stand Azienda Agricola Ferreri e Bianco srl
Santa Ninfa (TP)
Innanzitutto la sede prescelta (il lungomare di Porto S. Giorgio) non mi pare quella più adatta per perseguire i criteri d'alto profilo che animano l'iniziativa.
A mio parere sia all'interno della città oppure in alternativa anche in ambito comprensoriale, è possibile allestire una sede diversa, più consona e funzionale, in grado di esercitare maggiore appeal nei confronti del target mirato cui fa riferimento l'evento.
Azienda Agricola Vittorini di Nico Speranza
Monsampietro Morico (FM)
Al di là di questo aspetto organizzativo di fondo, Piacere DiVino 2013 ha vissuto essenzialmente di un difetto di comunicazione: questo è il punto.
Senza entrare nel particolare delle falle manifestatesi in tal senso, mi limito a dire che un'informazione attenta e accurata, è da considerarsi come elemento indispensabile per acquisire autorevolezza, dare prestigio all'evento, guadagnarsi fiducia e seguito da parte dei visitatori.
Azienda Agricola Stefano Mancinelli
Morro d'Alba (AN)
Al di là di un utilizzo più efficace del web soprattutto in fase di promozione, uno stand apposito riservato esclusivamente alle "info" all'interno degli spazi della manifestazione, sarebbe servito a risolvere questo tipo di problemi legati all'informazione.
Finalizzandolo ad esempio a spiegare la formula di degustazione a carnet comprensivo di vini e prodotti tipici, peraltro assai valida, ma risultata piuttosto ostica per gli utenti.
Avrebbe inoltre ottenuto lo scopo di dare più spazio e visibilità agli altri segmenti evento di cui si compone il format, come la "Proposta di soggiorno per gruppi", l'indicazione precisa della sede dei "Minicorsi d'introduzione al mondo del vino", l'elencazione degli esercenti convenzionati per "l'Apericena Divino".
Azienda Agricola Fratelli Berlucchi
Borgonato di Cortefranca (BS)
Per quanto invece riguarda il tema delle degustazioni vere e proprie, probabilmente per facilitare ai visitatori la comprensione della formula basata sul carnet di tagliandi, sarebbe bastato separare i "tagliandi vino" dal resto.
Mastroberardino
Atripalda (AV)
Inoltre a mio parere, un gazebo di metà percorso, adeguatamante attrezzato, avrebbe potuto fare da punto d'appoggio per degustazione vini in abbinamento a prodotti tipici.
Tenuta Colli di Serrapetrona
Serrapetrona (MC)
In ogni modo io credo che vada sottolineato il coraggio profuso nell'iniziativa da parte di PSG Eventi srl http://www.piaceredivino.info/ e riconosciute inoltre le attenuanti generiche per le eventuali disfunzioni organizzative, secondo me dovute ad un apparato sostanzialmente al debutto sulla scena dell'event promoting.
Minicorso introduzione al vino di sabato 27 luglio presso Chalet Vela.
Somm. Gianni Strovegli e Somm. Nunzia Meda di Ais Marche delegazione di Fermo su:
" l'Italia, una nazione, tanti vini...scopriamoli."
Per ciò che riguarda il livello degli espositori, non v'è dubbio che la partecipazione (nonostante qualche defezione dell'ultimo momento) sia stata  notevole e lo standard qualitativo dei vini mediamente eccellente.
Alcune etichette particolarmente convincenti:

- Azienda Vittorini, Monsampietro Morico (FM)
Marche bianco igt '11 (Pecorino, Incrocio Bruni) 10 mesi sui lieviti - alcool 14,5 % - circa € 9
Marche rosso igt '11 (50% Sangiovese, Petit Verdot, Marselan, Montepulciano in parte da uve appassite) - alcool 14,5%.

- Azienda Agricola Enzo Boglietti, La Morra (CN)
Langhe bianco doc Chardonnay '12 - alcool 13% - circa € 9
Barolo docg Fossati '08 (Nebbiolo) - alcool 14,5 % - circa € 40.

- Azienda Agricola Stefano Mancinelli, Morro d'Alba (AN)
Verdicchio dei Castelli di Jesi cl.sup. doc '12 - alcool 13,5 % - circa € 7.

- Azienda Agricola Ferreri e Bianco srl, Santa Ninfa (TP)
Terre Siciliane igt Catarratto '12 - alcool 13 % -  circa € 9.

- Mastroberardino, Atripalda (AV)
Taurasi docg Radici '07 (Aglianico) - alcool 14 % - circa € 24.

- Azienda Vitivinicola Tiezzi, Montalcino (SI)
Brunello di Montalcino docg Poggio Cerrino '08 (Sangiovese) - circa € 23.

Azienda Agricola Molinetto di Diego Carrea
Francavilla Bisio (AL)
Gavi docg (Cortese) - circa € 12

giovedì 25 luglio 2013

Falerio una Doc d'aMare 2013 a Porto S. Elpidio

La Confcommercio di Porto Sant'Elpidio (FM) e Sant'Elpidio a Mare (FM), con il patrocinio della Camera di Commercio di Fermo, della Regione Marche, dell'Amministrazione Provinciale, dei Comuni di Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare, organizza la X^ edizione della manifestazione denominata "Falerio: una Doc d'aMare"; interamente dedicata alla promozione del prestigioso vino piceno e alle specialità gastronomiche marinare tipiche della zona.
Per tale iniziativa sono stati indetti due concorsi:
1) Concorso rivolto ai produttori vitivinicoli del Piceno, i quali presentano la loro vendemmia 2012 di Falerio o di Falerio-Pecorino.
2) Concorso denominato "Un piatto per il Falerio", rivolto ai ristoratori dei Comuni di Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare, i quali presentano una ricetta a base di pesce, abbinabile ad un'etichetta di Falerio da loro scelta tra le cantine produttrici partecipanti al concorso.
Programma.
Sala conferenze Villa Baruchello, ore 18.00 convegno:
"Falerio...dieci anni dopo!"
saluti:
Nazareno Franchellucci (Sindaco del Comune di Porto Sant'Elpidio)
Emilia Zarrilli (Prefetto della Provincia di Fermo)
Paolo Petrini (Onorevole Camera dei Deputati)
Maura Malaspina (Assessore Agricoltura Regione Marche)
Fabrizio Cesetti (Presidente Provincia di Fermo)
Graziano Di Battista (Presidente Camera di Commercio di Fermo)
Alessio Terrenzi (Sindaco del Comune di Sant'Elpidio a Mare)
Nazzareno Di Chiara (Presidente Azienda Speciale Fermo Promuove)
Daniele Gatti (Presidente Confcommercio di Porto Sant'Elpidio).
interventi programmati:
Antonello Maietta (Presidente Nazionale AIS)
Domenico Balducci (Presidente sezione AIS delle Marche)
Luigi Costantini (Presidente Assoenologi Regione Marche)
Alberto Mazzoni (Direttore Istituto Marchigiano Tutela)
Gualberto Compagnucci (Direttore Sommeliers Marche Magazine)
Giovanni Vagnoni (Vice Presidente Consiglio Vini Piceni).
conclusioni:
Carlo Cambi (giornalista e scrittore).
coordina:
Milena Sebastiani (responsabile Confcommercio e Assessore al Turismo del Comune di Porto Sant'Elpidio).
Parco Villa Baruchello, ore 19.00:
1) Degustazione di vini Falerio e Falerio-Pecorino omaggiati dalle cantine produttrici partecipanti al concorso, accompagnata da un ricco buffet e musica dal vivo.
2) Premiazione dei migliori Falerio e Falerio-Pecorino e dei migliori piatti accostati ai prestigiosi vini.

I 3 migliori vini e piatti abbinati, oltre alle menzioni speciali, verranno scelti da una giuria di esperti degustatori composta da:
Somm. Prof. Domenico Balducci (Presidente Sez. AIS delle Marche)
Somm. Prof. Stefano Isidori (Delegato AIS di Fermo)
Stefania Morbidelli, Diego Ciarrocca, Tania Rossi, Gianni Strovegli, Serenella Natale, Mauro Giusepponi, Marco D'Astolto (Degustatori Ufficiali AIS).
Giuseppe Lambertucci (Giornalista Sommelier)
Rocco Vallorani (Consigliere Regionale Assoenologi).

Le valutazioni avverranno in base all'insindacabile metodo AIS e alle esperienze professionali maturate dagli esperti.
A tutti i ristoranti e alle cantine che hanno partecipato al concorso, verrà consegnato un riconoscimento.
L'evento rappresenta un'importante e prestigiosa occasione per la valorizzazione dei prodotti enogastronomici locali delle provincie di Fermo e Ascoli Piceno.

mercoledì 24 luglio 2013

Circuito del Brodetto Sangiorgese De.CO, Chalet Matilda

Porto San Giorgio (FM) venerdì 26 luglio 2013.
6° grande appuntamento: “Il Brodetto De.C.O. Sangiorgese”.
Il Menù
ANTIPASTO:
Prosecco e Seppie Croccanti
PIATTO CENTRALE:
“ Il vero Brodetto Sangiorgese" (servito con pane bruschettato)
DOLCE:
Sorbetto al limone
VINI:
Cantine locali

Ore 20.30 - Chalet "MATILDA" da Giorgio e Giorgio (Lungomare Gramsci conc. 53)
http://www.ristorantematilda.com/
Prenotazioni ed info: 0734.675947
E' gradita prenotazione.
Prezzo di circuito - Euro 25 - con musica dal vivo chitarra e voce.

fonte: http://www.chimangialafoglia.it/

domenica 21 luglio 2013

Vongolopolis 2013 a Porto S. Giorgio

Vongolopolis è l'evento che celebra il frutto di mare più diffuso nel Mare Adriatico: la Vongola.
Nei quattro giorni dedicati (19-20-21-22 luglio), Porto S. Giorgio (FM) diventa la "Città delle Vongole".
Degustazioni, convegni, show cooking, spazi ludo-didattici, hanno costituito l'asse portante della manifestazione: una serie di appuntamenti destinati alla conoscenza e divulgazione del patrimonio ittico e volti a ribadire il legame saldo della città con le tradizioni e con la marineria locale.
"La Vittoriosa": storica imbarcazione della marineria locale
Nella giornata di sabato 20 luglio, il convegno "Pesce, benessere, salute - Le vongole e il pesce azzurro nell'alimentazione quotidiana - Aspetti e benefici", è servito ad inquadrare la portata economica del settore pesca e l'incidenza dei prodotti ittici sulle abitudini alimentari.
Hanno relazionato:
Prof. Corrado Piccinetti (Biologo marino, Professore associato di ecologia alla facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali dell'università di Bologna).
Prof. Natale Giuseppe Frega (scienze e tecnologie alimentari dell'università politecnica delle Marche).
Prof.ssa Cinzia Quagliarini (docente di scienza degli alimenti).
Negli interventi si è particolarmente posto l'accento sulla necessità odierna di rimodulare il rapporto tra domanda ed offerta di pescato, sia per salvaguardia di specie ittiche ed ecosostenibilità, che per ragioni economiche.
La tendenza di mercato attuale infatti, sembra vivere sul paradosso di una richiesta forte di specie ittiche non abbondanti e viceversa di una richiesta debole di specie abbondanti a basso costo.
Si tratta quindi, per modificare questo stato di cose, di valorizzare le specie ittiche minori; attraverso una capillare opera di comunicazione, volta a sensibilizzare consumatori, ristoratori, addetti ai lavori.
Show cooking di venerdì 19 luglio: Lucia Mazzullo (chef della Città del Gusto Gambero Rosso di Catania) presenta: zuppetta di vongole, zenzero, pomodoro infornato, servita con cavatelli artigianali.
L'attenzione dei relatori a questo scopo, si è soffermata sui valori nutrizionali delle specie ittiche cosiddette minori.
Il pesce azzurro ad esempio, è ricco di grassi polinsaturi (omega 3, omega 6), con ovvi benefici salutistici.
Cozze e vongole possono essere considerate come un vero e proprio "viagra naturale", essendo ricche di zinco che è elemento necessario nella produzione di spermatozoi per la riproduzione umana.
Inoltre dai vari interventi dei relatori, è stata messa in luce la ragione per cui il bacino del Mare Adriatico risulti particolarmente ricco di vongole dalle ottime qualità organolettiche.
La ragione sta nel fatto che i bassi e sabbiosi fondali, sono l'habitat ideale per le vongole: la temperatura relativamente elevata delle acque adriatiche, costituisce infatti la condizione ideale per la trasmigrazione delle spore sessuali dalla vongola maschio alla vongola femmina.
Dagli interventi è risultato che la regione Marche dispone di una flotta di circa 220 barche destinate alla pesca delle vongole, ripartite in 4 Consorzi che, entro i limiti fissati dalla normativa nazionale, gestiscono autonomamente modalità e tempistiche di pesca.
Ne risulta un ambito territoriale regionale, in cui il pescato è pari a 1/3 di tutta la produzione italiana; collocando le Marche come regione capofila nel settore.
In particolare a Porto S. Giorgio la pesca delle vongole ha radici storiche.
La città ricopre oggi ruolo di primo piano con la sua flotta di circa 50 imbarcazioni, che rappresentano una parte rilevante dell'economia locale.
Stand Enoteca delle Marche, gestita da Ais Marche delegazione di Fermo
In conclusione mi preme sottolineare l'impegno, a fronte di oggettive difficoltà derivanti dallo stato di crisi economica generalizzato, che l'Amministrazione Comunale pone su questo evento Vongolopolis.
La mia impressione è che il tentativo in corso già da questa 2^ edizione di riqualificarne la portata ed elevarne il profilo, sia inteso a fare di questa manifestazione, il fattore trainante per il rilancio turistico della città nel medio/lungo periodo.
Ciò peraltro potrebbe avere nel breve periodo, un'incidenza negativa sui numeri e sulla partecipazione di visitatori.
Tuttavia tali criticità fisiologiche, legate al tentativo di elevare il profilo dell'evento, potrebbero essere superate a mio parere, se solo si riuscisse nelle future edizioni, a trovare una sede adeguata per la parte più qualificante della manifestazione, relativa a convegni, laboratori del gusto, show cooking, che non trovano nella "piazza", peraltro assai adatta allo sviluppo della parte più folkloristica e partecipativa, la loro sistemazione logistica ideale.

mercoledì 17 luglio 2013

Circuito del Brodetto Sangiorgese De.CO, Chalet Vela

Porto San Giorgio (FM) venerdì 19 luglio 2013.
5° grande appuntamento: “Il Brodetto De.C.O. Sangiorgese”.
Il Menù
ANTIPASTI:
Croissant con tonno al naturale e valeriana
Cappuccino al nero di seppia
Panbrioches con burrata e acciughe
Pesce spada affumicato con la sua ricotta e riduzione di aceto balsamico
PIATTO CENTRALE:
“ Il vero Brodetto Sangiorgese"
servito con pane bruscato e polenta alla brace
DOLCE:
Sorbetto al limone
VINI:
Cantine locali

Ore 20.30 - Chalet VELA  (Lungomare Gramsci 112)
Per prenotazioni ed info: 0734 676482 / 329.0549863
E' gradita prenotazione.
Prezzo di circuito - Euro 25.

(fonte: "Chi Mangia la Foglia"http://www.chimangialafoglia.it/

domenica 14 luglio 2013

La Passatella 2013 a Ripatransone

E' in corso la 7^ edizione di "La Passatella" a Ripatransone (AP): appuntamento di mezza estate con l'enogastronomia e le aziende vinicole della zona.
Format di sicuro successo, poichè riesce a collegare i flussi turistici balneari provenienti dalla Costa Adriatica, con le ricchezze dell'entroterra, il paesaggio collinare, l'enoturismo, le tradizioni rurali.
Ripatransone anche quest'anno è tra le selezionate e certificate con la Bandiera Arancione, che viene attribuita dal Touring Club Italiano alle città eccellenti dal punto di vista turistico e ambientale.
L'evento enoico ripano è l'occasione giusta per celebrare quest'ennesimo riconoscimento.
La Passatella 2013 è organizzata dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco di Ripatransone.
Tra le piazze e le rue dell'antico borgo, in degustazione vini di 11 cantine locali.
Lungo il Corso Vittorio Emanuele, previsti punti di ristoro per assaggiare le specialità della cucina ripana (frittelle, rigatoni al ragù di castrato, stufato di carne marchigiana al Rosso Piceno, stuzzichini e arrosti).
Inoltre spazio riservato a degustazione di sigari e rhum.

Per agevolare l'afflusso di visitatori, previsti bus navetta in partenza dalla Costa Adriatica:
da San Benedetto (piazza S. Giovanni Battista) con sosta a Grottammare,
da Porto San Giorgio (zona sud nei pressi del distributore Esso) con fermate a Pedaso e Cupra Marittima.
Queste le date complete:
5-12-19-26 Luglio e 2 Agosto (dalle ore 19,30 alle ore 24).
Prezzo coupon, comprensivo di tracolla, calice, tagliando per 7 degustazioni: € 12.

info:
tel. 0735.99329 - 0735.97168
cell.: +39 348 8532643
e-mail: neno@rolandeur.com
www.comune.ripatransone.ap.it

venerdì 12 luglio 2013

Blanc de Blancs in tour sulla Riviera Adriatica

Parte oggi il "Blanc de Blancs in tour", che abbina a serate speciali sulla Riviera Adriatica, la degustazione di Tor dell’Elmo Blanc de Blancs, della casa spumantistica Rocca dei Forti.
Le bollicine accendono l'estate della Riviera Adriatica.
foto Ufficio stampa
Anche le bollicine vanno in tour.
L’estate 2013 della Riviera Adriatica si accende con una serie di eventi abbinati alla frizzante piacevolezza dello spumante, che finalmente esce dalla logica della ricorrenza per diventare fresco compagno di ogni giorno.
Protagonista di questa nuova iniziativa di Rocca dei Forti è Tor dell’Elmo Blanc de Blancs: Spumante Extra dry di grande finezza ed eleganza, che nasce con il metodo Charmat da una selezione delle migliori uve bianche di pregiati Chardonnay e Riesling italico.
Si potrà degustare l’ultimo nato della casa spumantistica marchigiana in contesti diversi: dall’aperitivo in spiaggia, ad eventi d’arte, musica ed intrattenimento.
foto Ufficio stampa

Ecco le serate di “Blanc de Blancs in tour” in programma:
venerdì 12 luglio aperitivo in spiaggia al Barafonda Beach Club di San Giuliano di Rimini;
giovedì 18 luglio allo chalet Americo Village di San Benedetto del Tronto (Ap) cena – degustazione con jazz live;
sempre il 18 luglio ad Ancona aperitivo al King Edward (piazza del Plebiscito);
venerdì 19 luglio, dal tramonto all’alba, sulla spiaggia di Marzocca di Senigallia (An) le bollicine Blanc de Blancs allieteranno “Demanio Marittimo. KM – 278”, esclusivo appuntamento dedicato ad arte, architettura e design;
mercoledì 24 luglio alla Country House di Morro D’Oro di Teramo la vivacità del Blanc de Blancs si accosterà alla trascinante simpatia di Dario Ballantini;
infine venerdì 26 luglio, aperitivo degustazione nella deliziosa piazzetta di Sirolo (An), perla della Riviera del Conero.

Per agosto già in calendario un’iniziativa molto speciale: “Degustare Navigando”: una minicrociera che al tramonto accompagnerà gli ospiti ad ammirare la suggestiva Riviera del Conero mentre degustano un aperitivo di frutti di mare in abbinamento a Tor dell’Elmo Blanc de Blancs.
Due gli appuntamenti in programma:
giovedì 1 agosto e giovedì 22 agosto (partenza alle ore 19 dal Porto di Numana - An, durata circa 2 ore, costo 25 €; prenotazione obbligatoria allo 071.9331795).

Blanc de Blancs è complice perfetto delle serate estive.
Il colore paglierino tenue, la brillantezza, il fine e persistente perlage annunciano già alla vista la grande qualità di questo spumante.
I suoi delicati profumi fruttati e lievemente floreali si esprimono con bella finezza.
La freschezza al gusto, la fragranza e la buona sapidità lo rendono intrigante, nel conferirgli eleganza in un finale di grande armonia.
Blanc de Blancs è un tocco di classe dato agli aperitivi, in perfetto connubio con stuzzichini, finger food o più sofisticate crudità di pesce, o una sferzata di fresca energia da aggiungere ai cocktail, per rallegrare party e ritrovi conviviali.
Ma è adatto anche ad un abbinamento per ‘tutto pasto’, come prestigioso accompagnamento a tante portate, in particolare antipasti di mare, paste in salse bianche di mare e risotti ai molluschi, pesci a carni bianche, come storioni e salmoni bolliti, alla griglia e affumicati.
Cantina CasalFarneto a Serra de' Conti
Il Gruppo Togni sviluppa le sue attività in tre aree di business: spumanti, acque oligominerali, vini.
L’esperienza nella produzione delle bollicine nasce negli anni ’50 del secolo scorso a Serra San Quirico, nelle Marche, con la prima azienda a gestione familiare.
Oggi uno stabilimento da 20mila metri quadri produce ogni anno più di 13 milioni di bottiglie di spumante, con il marchio Rocca dei Forti che esprime al meglio la tradizione spumantistica marchigiana.
Nel 2005, con l’acquisizione della Cantina CasalFarneto di Serra de’ Conti (An), Togni avvia la produzione di vini, con il Verdicchio come punta di diamante.
Accanto a spumanti e vini, le acque Togni, riconoscibili per purezza ed equilibrio: Frasassi, Gocciablu, San Cassiano, Gaia e Fonte Elisa, che sgorgano dalle sorgenti del Parco Naturale Gola della Rossa, Grotte di Frasassi e Parco Naturale del Monte Cucco.
I prodotti Togni vengono distribuiti su territorio nazionale ed internazionale, sia nel canale Ho.Re.Ca che della Grande Distribuzione Organizzata.

Il Gruppo Togni, con sede a Serra San Quirico (An), impiega oltre 100 addetti ed ha raggiunto nel 2012 un fatturato di 47,3 milioni di euro, pari ad un + 6% rispetto l’anno precedente e ad un +17% rispetto al 2010.
http://www.togni.it/
http://www.roccadeiforti.it/


fonte: 
Ufficio stampa Moretti Comunicazione tel. 071.2320927 – 071.2320929
Sergio Moretti/Isabella Tombolini Mp: 348 7272837 - 366 2818465
sergio@alceomoretti.it
isabella.tombolini@alceomoretti.it

post correlato: http://vinidiconfine.blogspot.it/2011/10/verdicchio-20-casalfarneto.html

mercoledì 10 luglio 2013

Circuito del Brodetto Sangiorgese De.CO, Ristorante Campanelli.

Porto San Giorgio (FM) venerdì 12 luglio 2013.
4° grande appuntamento: “Il Brodetto De.C.O. Sangiorgese”.
Il Menù
ANTIPASTI:
Fritturina di alici, gamberi, oliva ascolana ripiena di pesce
Cozze al pomodoro
In accompagnamento: Vino Prosecco
PIATTO CENTRALE:
“ Il vero Brodetto Sangiorgese"
Contorno: insalata mista
DOLCE:
Sorbetto al limone
VINI:
cantine locali

Ore 20.30 RISTORANTE CAMPANELLI (via Properzi 185)
Per prenotazioni ed info: 0734.673338
E' gradita prenotazione.
Prezzo di circuito - Euro 25.

(fonte: "Chi Mangia la Foglia"http://www.chimangialafoglia.it/

sabato 6 luglio 2013

Piacere Divino a Porto San Giorgio

Piacere Divino è una manifestazione organizzata da PSG Eventi srl con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale e s'inserisce come novità assoluta nel palinsesto turistico estivo della città di Porto S. Giorgio (FM).
Mi pare che si possa intravedere nel programma di questo evento, un tentativo "in fieri" d'intraprendere percorsi alternativi nuovi, per una più efficace promozione turistica; che riescano a legare la vocazione balneare della città di Porto S. Giorgio, con il circuito enoturistico nazionale, con il paesaggio e l'entroterra della Regione Marche, con l'artigianalità e la piccola impresa da sempre cardini dell'economia regionale.
Sostanzialmente un progetto che dia impulso al turismo comprensoriale.
La prima edizione di Piacere Divino è in programma a Porto S. Giorgio (FM) il 26-27-28 luglio e consta di quattro segmenti-evento:
1) dalle ore 18 alle 23,30 carnet di degustazione vini con tagliando, sul lungomare di Porto S. Giorgio (partecipano aziende vinicole provenienti da una decina di regioni italiane).
2) "apericena" presso i ristoranti convenzionati.
3) corso d'introduzione al mondo del vino diviso in tre sessioni, a cura di Ais Marche delegazione di Fermo (incontri in programma presso Sala Imperatori in via Oberdan).
4) proposta soggiorno per gruppi: sole, mare, vini d'eccellenza, outlet, borghi storici, a cura di CTS Viaggi.
Ulteriori info, programma, orari, prenotazioni, contatti: http://www.piaceredivino.info/

martedì 2 luglio 2013

Circuito del Brodetto Sangiorgese DeCO, Chalet Quadrifoglio

Porto San Giorgio (FM) venerdì 5 luglio 2013.
3° grande appuntamento: “Il Brodetto De.C.O. Sangiorgese”.
Il Menù:
ANTIPASTI
Flute di benvenuto con degustazione di specialità marinare nostrane.
PIATTO CENTRALE
"Il vero Brodetto Sangiorgese" con pane casareccio cotto a legna e cartocci di polenta abbrustolita.
DOLCE
Sorbetto al limone.
SELEZIONE VINI  Cantina dei Colli Ripani
Offida Passerina doc vino spumante brut Olimpus.
Offida Pecorino docg Rugaro Gold.

Ore 20.30 CHALET QUADRIFOGLIO (Lungomare Gramsci 131)
Per prenotazioni ed info: 0734.672466 (gradita prenotazione entro il 4 luglio 2013).
Prezzo di circuito - Euro 25.

(fonte: "Chi Mangia la Foglia"http://www.chimangialafoglia.it/