lunedì 26 novembre 2012

Verdicchio Classico Riserva '06 Utopia, Montecappone winery

Un Verdicchio in stile “modernista” con caratteri terziari in primo piano, più incline a soddisfare il gusto internazionale, che a dare spazio all’espressione tipica.
Tuttavia la degustazione conferma, ove ve ne fosse bisogno, l’estrema versatilità del vitigno, in grado di fornire risultati ottimi nelle versioni base (immediate e varietali), in quelle spumantizzate e nelle versioni Superiore e Riserva destinate alla lunga conservazione.
Questo Verdicchio Classico Riserva ha senz’altro una sua caratura, per complessità, materia, potenziale espressivo, profondità.
Affinato per 12 mesi con sosta sur lies, parte in legno di rovere, parte in contenitori di cemento e successivi 6 mesi in bottiglia, si presenta di color giallo paglierino dorato e luminoso.
Note olfattive molto interessanti e complesse, giocate più in ampiezza che in verticalità, trovano piena conferma anche all’esame gustativo.
In particolare evidenza note di frutto tropicale e frutto maturo, gherigli di noce e datteri canditi, leggera sfumatura vegetale più marcata all’olfazione.
Le note burrose, cremose, vanigliate del legno piccolo, poco evidenti al naso, trovano invece ampio risalto al palato e tendono ad essere predominanti.
Solo in chiusura degustazione rintracciamo accenni varietali e la tipica nota ammandorlata.
Tuttavia il quadro organolettico tende gradualmente a modificarsi, ad assestarsi con l’ossigenazione e con l’innalzamento della temperatura di servizio.
Per coglierne appieno tutte le sfaccettature e il potenziale espressivo, credo vada degustato ad una temperatura non inferiore ai 14° centigradi.

Verdicchio dei Castelli di Jesi doc classico riserva '06 Utopia
versione Magnum da 1500 ml.
alcool 14,5 % - circa € 25.
Azienda Montecappone s.a.r.l. - via Colle Olivo 2, Jesi (AN)
http://www.montecappone.it/

Abbinato su: dentice (circa 5 kg) al forno con patate, pescato all’amo nel canale d’Otranto.

martedì 20 novembre 2012

Kallmunz restaurant a Merano

Ristorante a Merano (BZ) d’impronta “multietnica”, dovuta a diversi fattori: lo chef Luigi Ottaiano d’origine campana, il personale altoatesino e asiatico, l’orario di lavoro più vicino alle abitudini italiche che a quelle sudtirolesi, la cucina non necessariamente legata a doppio filo con il Sud Tirolo ma propensa a contaminazioni extraregionali.
Non ultimo fattore la…”precisione svizzera” nella tempistica di servizio.

Il locale si trova nei pressi del centro di Merano e della passeggiata Lungo Passirio.
Ristorante ricavato da una vecchia rimessa delle carrozze.
Dispone di un’ampia sala con circa 80 coperti, arredata in stile moderno minimalista e tono vagamente rustico, dato dal soffitto in travi di legno.
L’offerta di cucina è d’impostazione tradizionale, curata nella parte estetica, moderatamente creativa.
Carta dei vini e distillati ben articolata, curata dal sommelier Masashi Yamashita.
Possibilità di mescita a bicchiere.
Il Menù
Entrèe: tartare di tonno con salsa al basilico
3 degustazione pesce:
-trancio di salmone al vapore su finocchio marinato al pistacchio e limone, olio vanigliato, indivia riccia
-taglierini di pane al ragù d’astice, asparagi e pomodorino datterino, nocciole e olive taggiasche 
-trancio di rombo con porcini al brandy, salsa scalogno/rafano, tortino di patate.

1 alla carta:
risotto radicchio rosso trevigiano, gallinacci, asiago, pere e noci
petto di faraona in purea d’ananas e glassata al vino rosso speziato
Pre-dessert:
3 cioccolato bianco e mascarpone
Dessert:
3 dacquoise con bavarese al cocco, mango e papaya, glasur di frutto della passione e salsa fragola
Vino:
Valle Isarco Kerner ’10 di Pacherhof.

Totale conto finale per quattro persone: € 260.

Kallmunz restaurant
Piazza della Rena 12, Merano (BZ)
tel 0473.212917
giorno di riposo: lunedì.
http://www.kallmuenz.it/

giovedì 15 novembre 2012

Non solo vino a Merano WineFestival 2012

Kurhaus sul Passirio
Si è chiusa la ventunesima edizione dell'esclusiva rassegna meranese dedicata alle produzioni di qualità e alle grandi firme italiane e straniere
http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/11/merano-winefestival-2012-istantanee.html
Nell’ambito della complessa organizzazione, un ruolo non secondario rispetto al momento enoico vero e proprio, hanno avuto le sezioni destinate agli artigiani del gusto (Culinaria) e agli chef di alto livello (GourmetArena).
Proprio in questi due ambiti particolare rilevanza ha assunto la partecipazione della regione Marche, in special modo della provincia di Fermo.
Nella tarda mattinata di sabato 10 novembre infatti, nell’ambito di Gourmet Arena, lo chef stellato Danilo Bei del ristorante Emilio di Casabianca di Fermo, introdotto da Anna Maria Simonini, ha proposto uno strepitoso “cannelloncini e mazzancolle dell’Adriatico, con salsa di zucchine”, dal gusto intenso e grande finezza.
Dopo le positive esperienze degli anni passati, l’Azienda Speciale “Fermo Promuove” della Camera di Commercio di Fermo, ha rinnovato la sua presenza a Merano stipulando un accordo con MWF 2012 in base al quale sono stati messi a disposizione spazi istituzionali di promozione del territorio, spazi espositivi per l’artigianato artistico, per l’agroalimentare fermano, nonchè allestita una co-partnership nella realizzazione della cena di gala d’apertura della kermesse meranese.
riconoscimenti ufficiali alle aziende vinicole tra cui Maria Pia Castelli, nel corso del Gala Dinner
Protagonista anche dell’Opening Gala Dinner di venerdì 9 novembre presso la sala Kursaal, lo chef stellato Danilo Bei del ristorante Emilio di Casabianca di Fermo, in collaborazione con lo chef stellato abruzzese William Zonfa del ristorante Magione Papale di L'Aquila.
l'appetizer servito nel foyer della sala Kursaal
Appetizer chef William Zonfa:
Carpaccio di pomodoro con emulsione di baccalà con Tuille di Zafferano
Salsicce e broccoli con estratto di cipolla
Croccante di fegato di maiale e pecorino
Appetizer chef Danilo Bei:
Ostriche, polpetta di pesce, olive ripiene
Vino: Ferrari Perlè, F.lli Lunelli
sala Kursaal 

Antipasto chef William Zonfa:
Merendina “Magione Papale” filetto di coniglio affumicato al rovere con fagioli e arancia.
Vino: Capelands, South Africa, Sauvignon Whitestone ‘11
Primo piatto chef William Zonfa:
Estratto di barbabietole con tortello di parmigiano e polpetta croccante di pollo al rosmarino.
Vini: Feudo Antico Tullum, Montepulciano d’Abruzzo ‘09
La Fiorita, Brunello di Montalcino Riserva ‘04
Secondo piatto chef Danilo Bei:
Spigola con crema di patate e verdura di stagione
Vino: Maria Pia Castelli, Sant’Isidoro ’10.
Dessert chef Danilo Bei:
Semifreddo di ricotta con cioccolato e frutta candita
Vino: Carlo Pellegrino, Marsala Fine Rubino.
organizzazione e servizio della serata a cura della Scuola Alberghiera Leonardo da Vinci di L'Aquila

lunedì 12 novembre 2012

Merano Wine Festival 2012, istantanee.

A window on the world è lo slogan che secondo me, sintetizza meglio il senso della rassegna meranese.
Al di là del carattere esclusivo della kermesse, della partecipazione di espositori e aziende italiane presenti in quasi tutti gli altri eventi enoici calendarizzati nell'anno, al di là della complessa organizzazione che dedica ampio spazio a gusto, tipicità e tradizione, ritengo però che sia proprio il carattere d'internazionalità, peraltro fisiologicamente legato alla vocazione mitteleuropea della città, l'aspetto più rilevante e in qualche modo distintivo della manifestazione meranese.
Un'occasione più unica che rara per mettere a confronto le eccellenze nazionali, con quelle estere del vecchio e nuovo mondo.
L'afflusso di visitatori è stato veramente impressionante, in particolare nella giornata di sabato 10 novembre, letteralmente intasando la dozzina di sale espositive dello storico Kurhaus.
Livello qualitativo medio: ovviamente eccellente.
Per questo motivo, resta velleitario il tentativo di operare una qualsivoglia selezione delle degustazioni fatte.
Tuttavia qualche etichetta la segnalo ugualmente:
Barolo Liste '08 di Damilano
Barolo Sorì Ginestra '08 di Conterno Fantino
Caiarossa '08 di Caiarossa
Quintodecimo riserva '07 di Quintodecimo
Vintage Tunina '10 di Jermann
Friulano riserva '08 di Renato Keber
Teodor Belo '08 di Marjan Simcic
Notevole interesse di pubblico per l'Union des Grands Crus de Bordeaux presso la sala Pavillon des Fleurs.
Una bella panoramica sulle produzioni delle varie appellations bordolesi.
Dai toni quasi selvatici cabernetizzati di Margaux e Saint Julien, a quelli più merlotizzati di Pomerol.
Peraltro tutti vini accomunati da un'impronta austera, pur se provenienti da terroir differenti.
Altra caratteristica interessante dell'evento meranese, la messa a disposizione del visitatore, di verticali di singole etichette scelte dall'azienda espositrice. Ciò per dar modo di capire non solo l'andamento evolutivo di un vino, ma anche per far conoscere eventuali cambiamenti di tecniche e scelte di vinificazione intervenuti nel corso degli anni.
E' appunto questa della verticale, l'opzione prescelta dall'azienda Zeni di Bardolino (VR), che ha presentato in degustazione quattro annate di Cruino Rosso Veronese igt, ottenuto da uve Corvina Grossa, sottoposte ad appassimento di 30 o 60 giorni, a seconda dell'annata: 1990, 2004, 2009, 2010.
Vina Simcic - Collio Sloveno

Post correlati:
http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/11/non-solo-vino-merano-winefestival-2012.html

http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/11/le-marche-al-merano-wine-festival-2012.html

mercoledì 7 novembre 2012

Primi d'Italia, mezze maniche e melanzane

La Vinea di Offida (AP) è un'associazione di produttori della regione Marche, nata circa trent'anni fa per essere riferimento della produzione di qualità nella provincia di Ascoli Piceno.
La sua attività si sviluppa su vari settori: www.vineamarche.it
Uno dei progetti realizzati da Vinea, è quello della pasta a marchio d'area "Vinea Qualità Picena"
La pasta viene prodotta in due distinte linee: una con semola di grano duro da agricoltura biologica, l'altra con semola di grano duro ottenuto da agricoltura convenzionale a basso impatto ambientale.
Il grano utilizzato proviene esclusivamente da coltivazioni situate nel territorio Piceno e tutte le fasi del processo di produzione della pasta, dalla coltivazione del frumento, all'imbustamento per la commercializzazione sono garantite dal rispetto di un disciplinare tecnico, appositamente redatto e approvato per la tracciabilità della filiera.
Il sistema di rintracciabilità consente di documentare in maniera certa la provenienza delle materie prime e i servizi utilizzati nei processi di coltivazione del frumento, di trasformazione e di distribuzione del prodotto finale.
Per il consumatore dunque, il vantaggio di avere una sorta di carta d'identità della pasta che acquista, oltre alla certezza di portare a tavola un prodotto autenticamente locale.

Con questa pasta lo chef dell'Osteria Ophis di Offida (AP), Daniele Citeroni, ha realizzato la seguente ricetta:
mezze maniche Vinea e melanzane alla parmigiana 

Ingredienti per 4 persone:
500g. di mezze maniche Vinea Qualità Picena - 1 melanzana lunga - 2 pomodori freschi maturi - 2 spicchi d'aglio - peperoncino - 3 cucchiai di olio evo - 100g. di parmigiano - sale - pepe.

Fare dorare l'aglio e il peperoncino nell'olio aggiungendo il pomodoro e la melanzana a cubetti, facendo attenzione a non far asciugare il liquido di cottura delle verdure: cuocere per 15 minuti.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolandola al dente.
Saltare la pasta nel sugo, aggiungere metà del parmigiano e porre il tutto in una pirofila da forno precedentemente unta, spolverare con parmigiano e gratinare per 15 minuti nel forno a 200 gradi.

venerdì 2 novembre 2012

Le Marche al Merano Wine Festival 2012

La rassegna altoatesina dedicata alle produzioni di qualità e alle grandi firme, si svolgerà il 9-10-11-12 novembre negli storici padiglioni del Kurhaus di Merano. L'evento giunto alla ventunesima edizione, vedrà la partecipazione di aziende provenienti da ben 13 nazioni oltre l'Italia.
passeggiata lungo Passirio
La complessa organizzazione prevede non solo degustazione vini, ma altri spazi destinati agli artigiani del gusto (Culinaria), chef di alto livello (GourmetArena), birre artigianali (BeerPassion), vini bio e naturali (BioDynamica), degustazioni guidate di etichette ed annate prestigiose.

Particolare rilevanza assume quest'anno la partecipazione della regione Marche.

Il menù della Cena di Gala d'apertura, in programma venerdì 9 novembre, sarà infatti a cura dello chef Danilo Bei del Ristorante Emilio di Casabianca di Fermo http://www.ristoranteemilio.it/ , in collaborazione con lo chef abruzzese William Zonfa.

Elenco degli espositori della regione Marche.
Culinaria
AZIENDA AGRICOLA CEDOLAVIA POMPEIANA 394 - FERMO ( FM ) Tel. +39 380 5278642 OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
RELAIS IL MARGARITO - C.DA INTRIGLIONE 8 - MONTEFANO ( MC ) Tel. +39 0733 852765 - Fax +39 0733 850675 OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BIOLOGICO
ANGOLO DI PARADISO - VIA CALVARESI - AMANDOLA ( FM ) Tel. +39 338 8651026 FORMAGGI, LATTE E DERIVATI
MENCARELLI PAOLO - VIA ROMA 57 - CASTELPLANIO ( AN ) Tel. +39 0731 812124 - Fax +39 0731 812124 CIOCCOLATO ARTIGIANALE, TORRONI
PANIFICIO PAGNANI - VICOLO DELLE CARCERI 1 - ARCEVIA ( AN ) Tel. +39 0731 97345 - Fax +39 0731 97165 CROSTATA ALLE NOCCIOLE, BISCOTTERIA ARTIGIANALE
FORNERIA DI TOTO' - VIA CELESTE 577 - SANT'ELPIDIO A MARE ( FM ) Tel. +39 0734 859361 BISCOTTERIA, CIOCCOLATO
LA PASTA DI ALDO - VIA CASTELLETTA 41 - MONTE SAN GIUSTO ( MC ) Tel. +39 0733 837120 - Fax +39 0733 837120 PASTA SECCA ARTIGIANALE ALL'UOVO
MARCOZZI DI CAMPOFILONE - VIA VALDASO - CAMPOFILONE ( AP ) Tel. +39 0734 931725 - Fax +39 0734 931725 PASTA TRADIZIONALE E AROMATIZZATA, PASTA BIOLOGICA E A MARCHIO QM
EUROMAR - VIA VALLE PIANA 80/73 E 80/75 - SAN BENEDETTO DEL TRONTO ( AP ) Tel. +39 0735 654015 - Fax +39 0735 654389 CONSERVE ITTICHE, ACCIUGHE SALATE, SOTT'OLIO E MARINATE
PODERI DEI COLLI - CONTRADA PIAGGE 3 - MONTALTO DELLE MARCHE ( AP ) Tel. +39 0736 828563 - Fax CONFETTURE DI PRUGNA E PESCA, SCIROPPATA DI PESCHE, OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
SI.GI. - CONTRADA ACQUEVIVE 25 - MACERATA ( MC ) Tel. +39 0733 281462 - Fax +39 0733 283164 info@agricolasigi.it - http://www.agricolasigi.com CONFETTURE DI FRUTTI ANTICHI AL NATURALE, GELATINE E SALSE DI VINO, IL GIUGGIOLONE, VINO E VISCIOLE
SALUMIFICIO MEZZALUNA - VIA SAN GIROLAMO NORD, 3 - FERMO ( AP ) Tel. +39 0734 629128 - Fax +39 0734 629128 FIOCCO DI PROSCIUTTO, DOPPIO GUSTO, CULATTA, LARDO SPEZIATO, SALAME FERMANELLO, COPPA DI TESTA
WWW.CIAUSCOLO.IT - VICOLO GUARNIERI 15 - POTENZA PICENA ( MC ) Tel. +39 0733 672291 vendite@ciauscolo.it - http://www.ciauscolo.it CIAUSCOLO, LONZA MARCHIGIANA, LONZINO, SALAMI STAGIONATI
ASS. PRODUTTORI VINO COTTO DEL PICENO - PIAZZA G. MATTEOTTI 2 - LORO PICENO ( MC ) VINO COTTO
LA BOTTEGA DELLA CUCCAGNA - VIA ITALIA 23 - MONTEMONACO ( AP ) Tel. +39 338 4695073 FUNGHI, TARTUFI, SALUMI, FORMAGGI
MAMAFE' PLASTIC UTILITY - CAMPIGLIONE 21 - FERMO ( FM ) Tel. +39 0734 688381 - Fax +39 0734 628372
DISTILLERIA VARNELLI - VIA GIROLAMO VARNELLI 10 - MUCCIA ( MC ) Tel. +39 0737 647000 - Fax +39 0737 647107 ANICE SECCO SPECIALE VARNELLI, AMARO SIBILLA, CAFFÈ MOKA, AMARO DI ERBE TONICO-DIGESTIVE
BeerPassion
BIRRA AMARCORD - Z.A. La Casella Loc. Pian di Molino 61042 Apecchio ( PU ) Tel. +39 0722 989860 - Fax +39 0722 986581 
GourmetArena
RISTORANTE EMILIO -  Danilo Bei presenta: ricetta cannelloncini ai gamberi con salsa di zucchine
Produttori vino
IL POLLENZATolentino ( MC )
MARIA PIA CASTELLI - Monte Urano ( FM )
SANTA BARBARA - Barbara ( AN )
SARTARELLI - Poggio S. Marcello ( AN )
STEFANO MANCINELLI - Morro d'Alba ( AN )
TERRE CORTESI MONCARO - Montecarotto ( AN )
UMANI RONCHI - Osimo ( AN )
VELENOSI - Ascoli Piceno ( AP )
-New Entries-
TENUTA COLLI DI SERRAPETRONA - Serrapertrona ( MC )
BARTOLUCCI GIANLUCA - Morro d'Alba ( AN )
PODERI DEI COLLI - Montalto Marche (AP).

Post correlati:
http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/11/merano-winefestival-2012-istantanee.html

http://vinidiconfine.blogspot.it/2012/11/non-solo-vino-merano-winefestival-2012.html