venerdì 25 febbraio 2011

Marche rosso Carapetto '07, Cantine Fontezoppa

L’Azienda Fontezoppa dispone di vigneti, in parte nel territorio collinare che circonda il comune di Civitanova Marche Alta (MC) e in parte in quello sub appenninico del comune di Serrapetrona (MC): poco meno di 40 ettari, per una produzione media annua di 350.000 bottiglie.
I vitigni impiantati sono quelli tipici del territorio: Maceratino o Ribona, Incrocio Bruni 54, Lacrima di Morro d'Alba, Sangiovese e naturalmente Vernaccia Nera.
Una parte della superficie vitata dell’azienda è destinata alla coltivazione delle uve internazionali (Merlot, Cabernet Sauvignon).
Oltre una ventina le etichette prodotte, con forbice di prezzi piuttosto ampia, da circa € 6 a circa € 50, destinate sia al mercato interno che estero.
Ad integrare l’attività dell’azienda vinicola, esiste un’attività agrituristica nei pressi della cantina di trasformazione di Civitanova Marche Alta: Locanda Fontezoppa, dove poter degustare i vini aziendali abbinati ai piatti della tradizione.
Da uve Cabernet Sauvignon in purezza è stato ottenuto questo Carapetto ’07.
Vinificato in acciaio e tonneau da 60 hl, affinato per dodici mesi in barrique di primo passaggio, si presenta color rosso granato scuro, impenetrabile, tendente al nero.
Il bouquet di profumi mediamente intenso, si sviluppa in ampiezza su note di mora e lampone stramaturi, sentori terziari di tabacco e caffè, tipica nota erbacea.
Anche al palato la progressione gustativa procede senza eccessi, sottolineando caratteri di finezza.
I caratteri fruttati già evidenziati all’olfattiva si confermano, accompagnati da note di spezie dolci, cannella e varietale erbaceo di peperone.
Frutto maturo e ricchezza estrattiva trovano nel legno di primo passaggio lo strumento ideale per essere valorizzati.
I piccoli frutti che qua e là si evidenziano ancora vividi, lasciano intravedere ampi e positivi margini evolutivi, a favore di toni più austeri e maggiore complessità.
Vino di bella struttura, sapido in centro bocca, appagante, con grip tannico in chiusura.
abbinato su:
coniglio in porchetta e salsa aromatica

Marche igt rosso '07 Carapetto - alcool 15 % - circa € 25.
Azienda Agroforestale Fontezoppa
contrada San Domenico 38 - Civitanova Marche Alta (MC)
tel. 0733 790504
fax 0733 790203
http://www.cantinefontezoppa.com/en

visita in azienda:

domenica 13 febbraio 2011

Rosso Piceno Rubeo '04, Tenute Rio Maggio

Siamo all'interno della Doc Rosso Piceno che è la denominazione più vasta della regione Marche, arrivando ad interessare ben 4 delle 5 provincie, con esclusione di quella di Pesaro-Urbino e dell'area corrispondente alla Doc Rosso Conero in provincia di Ancona.
Rosso Piceno doc Rubeo è un classico blend di Montepulciano e Sangiovese prodotto in provincia di Fermo.
Rosso granato con tonalità scura, limpido, consistente.
L'impatto visivo crea subito i presupposti di un vino intenso, complesso, strutturato.
Conferme che non tardano a venire.
In fase olfattiva l’effluvio di profumi è inebriante, tale da produrre gratificazione sensoriale piena: si potrebbe finirla lì e non procedere oltre.
Le note vanigliate del legno piccolo non prevaricano e lasciano spazio al frutto maturo, a cacao e tabacco, amarena e lampone, confettura di prugna, spezie dolci e fiori appassiti.
Passando alla fase gustativa, appare caldo, morbido, sufficientemente fresco, sapido in centro bocca.
La prolungata sosta sulle fecce fini e il batonnage lavorano per dare carattere, corposità e per addomesticare l'esuberanza delle uve.
Tuttavia non è la muscolarità la sua prerogativa; sembra piuttosto manifestare doti d'equilibrio e finezza.
Vino maturo, mediamente persistente.
In considerazione di tali doti, richiederebbe un abbinamento adeguato e cioè non su piatti particolarmente succulenti e coprenti, meglio su formaggi stagionati o semistagionati purchè non piccanti e su carni alla piastra.

Rosso Piceno doc '04 Rubeo - alcool 13,5% - circa € 18
Tenute Rio Maggio, contrada Vallone 41, Montegranaro (Fm)
http://www.riomaggio.it/

giovedì 3 febbraio 2011

Cannonau di Sardegna Cerasio '05, Giovanni Mancini

fonte foto
http://martinauras.wordpress.com/2010/12/27/perche-due-torri-e-nuraghi/
A sorpresa mi ritrovo in cantina quest'etichetta di cui avevo perso memoria.
Non nego che in passato sono stato letteralmente infatuato da questo vitigno principe della Sardegna, tanto da considerarlo come parte integrante del fascino e del mistero dell'isola.
L'aver acquisito nel corso degli anni una conoscenza più approfondita di altri territori e uve, m'impone oggi d'analizzarlo più pacatamente ed anzi mi spinge ad individuarne le diverse sfumature ed interpretazioni.
Cerasio '05 dell'Azienda Pedres di Giovanni Mancini, potrei considerarlo come una tappa di questo percorso di ricerca.
Ottenuto da uva Cannonau in purezza, si presenta rosso rubino scuro, impenetrabile, tendente al granato.
Di media consistenza.
Bouquet di profumi intenso e complesso, ben veicolato dall'elevato tenore alcolico.
Liquirizia, frutta nera macerata, speziatura di pepe, sensazione di fiori appassiti e nota balsamica, costruiscono un quadro olfattivo piuttosto interessante.
Al gusto è secco, caldo, morbido, con note di ciliegia matura, liquirizia, macchia mediterranea, centralmente sapido, abbastanza persistente.
Si percepiscono qua e là sensazioni erbacee, quasi selvatiche e note animali.
Quest'ultimi caratteri che potrebbero esserne il limite, in realtà dal mio punto di vista, sono valore aggiunto d'autenticità e territorialità: una sorta di metafora del profilo arcaico di questa terra aspra di roccia nuragica e dell'anima mediterranea.

Cannonau di Sardegna doc '05 Cerasio - alcool 14 % - circa € 15.
Cantina Pedres srl, zona industriale Olbia
http://www.cantinapedres.it/presentazione.htm